Bomba di Zamparini: "Dybala via dalla Juve a gennaio per colpa del fenomeno Allegri!"

Redazione » Interviste12 SET 2018 ORE 19:39

Il patron del Palermo spiega: "Pualo ha richieste anche in Inghilterra, ma penso che andrà in Spagna. Piango quando non gioca".

(ANSA) - PALERMO, 12 SET - "Ogni volta che Dybala non gioca piango. Quando resta in panchina è per via del fenomeno Allegri. Venga ad allenare il Palermo e a fargli vincere lo scudetto, perché è facile fare il fenomeno con la Juventus". Diretto come è suo modo di fare il patron del Palermo Maurizio Zamparini nel difendere il suo pupillo Paulo Dybala, nel corso della trasmissione 'Maracanà' in onda su Rmc Sport.

"Ho mandato un messaggio due anni fa a Dybala - racconta Zamparini - e gli avevo consigliato di andare in Spagna, dove si gioca il calcio vero e di non rimanere in Italia. In Spagna ci andrà - sostiene - perché la Juventus vuole incassare cento, centoventi milioni. A gennaio penso che andrà via e andrà in Spagna. Ha richieste anche in Inghilterra. La Juventus ha tanti campioni, ovviamente è difficile far giocare tutti: sicuramente è un pianto non vedere giocare un fenomeno come lui".

Ti potrebbe interessare
Ultimissime notizie
PRIMA PAGINA CORRIERE - Juve calda. 3-0 al Frosinone: Signora pronta per Madrid. Icardi si tira fuoriPRIMA PAGINA TUTTOSPORT - Icardi-Inter, è scontro totale. "Il Toro con le big? Non gli manca nulla"Koulibaly: "Ho gli stimoli per continuare a Napoli! Voglio vincere. Le big mi vogliono? Penso solo al campo"
Viviano ed il paragone Napoli-Firenze: "Per certi versi siamo simili. Noi pazzi? Si. Con Terim..."RAI - Juventus, de Ligt in pole per la difesa. Obiettivo Chiesa, pronto un sacrificio tecnicoFOTO - Hamsik, anche Gabbiadini saluta l'ex Napoli sui social: "Onorato di averti avuto come capitano!"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.