Zeman, parla il figlio: "Mio padre disse 'no' al Napoli di Maradona. Moggi e la Juventus..."

Scritto da Redazione in Interviste12 OTT 2017 ORE 18:05

Karel Zeman, figlio di Zdenek e allenatore come il padre, è stato intervistato da calcionapoli24. Ecco alcuni passaggi dell'intervista: "Sarri vittima della poca meritocrazia italiana? Direi di no nel senso che è arrivato in alto, seppur tardi, solo e grazie al suo lavoro svolto. Molti ex giocatori oggi invece si trovano tutto già bello ed apparecchiato per allenare in categorie importanti. Insigne? Sono davvero contento perchè conosco la persona che è. E' maturato moltissimo, ricordo che a Foggia si vedeva il talento ma era troppo incostante. In B invece era un po' il Maradona. Si merita queste soddisfazioni. Mio padre rifiutò il Napoli di Maradona? Tutto vero. Quando i dirigenti venivano a casa per trattare, ricordo che noi della famiglia ci chiudevamo in un'altra stanza e pregavamo affinchè non ci costringesse a cambiare città. All'epoca eravamo a Foggia e non volevamo spostarci ogni anno. L'esperienza successiva brucia tanto perchè è stata un'occasione importante per papà. Il paradosso fu che a contattare mio padre fu colui che non poteva farlo (Moggi ndr) ed alla fine poi si è visto come è andata a finire alla guida di quel Napoli. Se mi chiamasse la Juve? Ci andrei perchè adesso è una società modello sul piano organizzativo. Non è più la Juve che mio padre attaccava spesso. Il peso del cognome Zeman? Per me è solo un orgoglio anche se non mi spiego come mai la mia carriera stia subendo un rallentamento. Magari con un altro cognome a quest'ora starei allenando in categorie importanti".

Potrebbe interessarti anche...
Ultime da SKY Sport
Seguici su Facebook per commentare le notizie