Mia Martini era una grande tifosa del Napoli. Dalla Curva B alla bandiera azzurra sulla sua bara


Alessandro Sepe
Varie
14 FEB 2019 ORE 10:25

Mia Martini era una grande tifosa del Napoli, la famosa cantante spesso si recava nella città partenopea che ha tanto amato.

Mia Martini, un nome che è il simbolo della musica italiana, un nome che è rimasto scolpito nel cuore di tutti. In questi giorni il film "Io sono Mia" intepretato da Serena Rossi sta riscuotendo un grande successo. Sorella maggiore di Loredana Bertè, era nata a Bagnara Calabra nel settembre del 1947. E' considerata insieme a Mina una delle voci femminili più belle ed espressive della musica leggera italiana di sempre, caratterizzata dal suo essere sofisticata e con una forte intensità interpretativa. Un'artista immensa che è scomparsa prematuramente nel 1995, fu ritrovata riversa sul suo letto, in quei giorni stava preparando la scrittura del brano "Viva Napoli". 

Era proprio Napoli il suo grande amore, spesso si recava nella città partenopea e più di un'occasione era al San Paolo in Curva B a tifare per la squadra azzurra. Ai suoi funerali, svoltisi il 16 maggio nella chiesa di San Giuseppe a Busto Arsizio, presero parte circa quattromila persone e un buon numero di persone dello spettacolo e colleghi. La sua bara era coperta da una bandiera del Napoli, la squadra di calcio del suo cuore. Nell'immagine sottostante Mia Martini in Curva B allo stadio San Paolo.

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
Funerali "Diabolik", ultrà Lazio ucciso con un colpo di pistola: cori e saluto romano, malore per la moglieSentite Anelka: "Mi vergogno dell'esperienza alla Juventus, cambiamo discorso! Avevo deciso di..."Capasso: "Napoli, sogno Rashford! Per il 10 ho un'altra idea. Buffon è tornato alla Juve anche per..."
Ziliani punge la Juventus: "Tre nomi (importanti) rischiano l'esclusione dalla Champions, complimenti!"GONFIA LA RETE - Icardi, Wanda Nara domani a Capri: il motivo ufficiale. Incontro con De Laurentiis?VIDEO - De Rossi: "Mi chiamano Tano, cioè napoletano. Nessun problema, ma sono romano"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.