Stai bloccando la pubblicità?
La pubblicità è il nostro unico mezzo di finanziamento: senza pubblicità non possiamo lavorare per produrre contenuti che tu puoi leggere GRATIS. Per favore, metti AreaNapoli.it in white-list. Ti ringraziamo in anticipo.

FOTO AN - Napoli sogna lo scudetto, in città riaffiora un vecchio murales dei trionfi

Scritto da Gaetano Brunetti in Varie17 APR 2018 ORE 18:16

Proprio nella settimana in cui il sogno scudetto sembra sfumato, camminando tra le ripide discese che portano alla Pignasecca è possibile imbattersi in un murales che la gente del posto dedicò al Napoli.

Napoli è una città fortemente identitaria, che fa del suo passato un punto di forza per affrontare con ardore e la fierezza l'avvenire e il futuro. L'Unesco proprio per questo, diversi anni fa, mise la Città, nella lista dei beni riconosciuti come Patrimonio Mondiale dell'Umanità. Nonostante le crepe dei palazzi, il tufo, e l'usura smemorata del tempo, è ancora vivo e tangibile il ricordo della Capitale, meta del gran tour dei viaggiatori insieme a Londra e Parigi.

Scrutando tra i vicoli, tra le insenature e le strade strette, è vivo il ricordo del mito calcistico, che i napoletani hanno eletto come loro Re del football, quel Diego Maradona che dal suo arrivo regalò tanti trionfi ai napoletani. Proprio nella settimana in cui il sogno scudetto sembra sfumato, camminando tra le ripide discese che portano alla Pignasecca, a pochi passi da Montesanto, è possibile imbattersi in un murales che la gente del posto dedicò ai trionfi maradoniani.

Nei pressi di Largo Tarsia, infatti, è visibile un tricolore enorme risalente al 1990, con tanto di scudetti e coppa Uefa disegnati, come segno di ringraziamento verso i campioni dell'epoca. Il tricolore manca da parecchio, le mura parlano chiaro, i colori si stanno sbiadendo, ma il Napoli, qualora non dovesse riuscirci, riproverà la scalata l'anno prossimo, con la speranza di aggiungere altri disegni e ritinteggiare quel sublime collage popolare.

Ecco la foto raccolta da AreaNapoli.it.

RIPRODUZIONE RISERVATA.

Ti potrebbe interessare
Ultimissime notizie