Forgione sul Napoli: "Gli arbitri stanno sparando sulla croce rossa! Ho una domanda da fare"


Alessandro Sepe
Varie
10 NOV 2019 ORE 15:05

Lo scrittore napoletano analizza l'attuale momento del Napoli ponendo un interrogativo senza dubbio interessante.

Napoli e Genoa 0-0 nell'ultimo dei tre anticipi del sabato validi per la 12esima giornata del campionato di calcio di Serie A 2019-2020. Prosegue la crisi della squadra allenata da Carlo Ancelotti, che non sa più vincere e, alla fine, è stata sommersa dai fischi del pubblico del San Paolo. Nemmeno gli episodi non girano a favore della squadra partenopea, anche nella gara contro i liguri gli azzurri avrebbero meritato un calcio di rigore che poi non è arrivato.

 Lo scrittore e storico napoletano, Angelo Forgione, ha commentato sui social quanto sta avvenendo in casa Napoli: "Tutto quello che vogliamo: guerra interna e gioco latitante... non ci sono alibi! Ma arbitri e VAR che penalizzano una squadra per un tuffo alla prima giornata e poi sguazzano nel caos, negando rigori solari, sparano sfacciatamente sulla croce rossa. Domanda: se la classifica fosse stata più giusta, sarebbero esplosi i dissidi interni per insoddisfazione del presidente? E la fiction continua".

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
PRIMA PAGINA CORRIERE - Ronaldo cerca una via di fuga dalla Juve. Mourinho dà spettacoloPRIMA PAGINA TUTTOSPORT - La Juve russa: bloccato Miranchuk! Grosso caso Balotelli
Corrado: "Sarri mi faceva divertire, Ancelotti no!". Le risposte di Fedele e Malfitano al giornalistaPalmeri: "Ancelotti da 4.5: il suo Napoli è inaccettabile! Maran da 9, ma il migliore è un altro"
Bucchioni: "Napoli, Inzaghi per il dopo Ancelotti. Ronaldo va via, arrivano MBappè e Pogba"Piccinini: "Immobile eccezionale, Belotti è rinato. Sul Napoli lasciatemi dire che..."
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.