Biasin sui falli di mano: "Ci vogliono lauree in statistica, dinamica del corpo e..."


Raffaele Russomando
Varie
14 FEB 2020 ORE 19:00

Il giornalista del quotidiano Libero Fabrizio Biasin si è soffermato moltissimo sulla gara di ieri di Coppa Italia e sui falli di mano.

"Per capire le nuove regole sul fallo di mano in area ci vogliono lauree in statistica, dinamica del corpo e almeno un bronzo nel corpo libero alle Olimpiadi. Chi ha studiato il regolamento non vuole bene né al calcio né agli arbitri". Questo il commento a caldo fatto dal giornalista di Libero Fabrizio Biasin in merito a quanto accaduto in Milan-Juventus 1-1 di Coppa Italia di ieri sera. La chiarezza regolamentare in merito ai falli di mano sembra ormai non esserci. 

Tra addetti ai lavori e semplici tifosi, chi ci capisce qualcosa su questa regola, resa molto astrusa anche per colpa dell'interpretazione, e non solo è molto fortunato. Il giornalista del noto quotidiano ha inoltre rincarato la dose pubblicando anche un documento, sempre tramite i social network. Il commento è estremamente eloquente: "Come se fosse Antani". In sostanza, una clamorosa supercazzola che fa tanto "Amici Miei". Voi ci avete capito qualcosa? E' tutto chiaro? Fate voi. 

Immagine

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
Fedele: "Lazio di Inzaghi meglio del Napoli di Sarri! Immobile, sapete cosa ha detto Lotito?"Stangata Manchester City, Soriano attacca: "Accuse false, è politica! I tifosi siano sicuri di due cose"
Milan, piove sul bagnato: Pioli perde due calciatori in vista della Fiorentina. Il comunicato del clubDalla Spagna: "Barcellona nella bufera, possibili dimissioni di Bartomeu". Intanto Messi, Piquè e...
Ceccarini: "Mertens non ha accordi con altre squadre, la volontà del Napoli. Vlahovic portento"VIDEO - "Autogol" scatenati, Allegri e Sarri come Morgan e Bugo a Sanremo. Intanto all'Inter...
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.