Stai bloccando la pubblicità?
La pubblicità è il nostro unico mezzo di finanziamento: senza pubblicità non possiamo lavorare per produrre contenuti che tu puoi leggere GRATIS. Per favore, metti AreaNapoli.it in white-list. Ti ringraziamo in anticipo.

IL ROMA - Quel "purtroppo" non piace a tutti, clamoroso rifiuto? ADL teme il polverone

Scritto da Redazione in Rassegna Stampa13 GEN 2018 ORE 13:33

Può giocare in ogni ruolo dell'attacco, e con lui si potrà fare a meno anche di Inglese. Destro, sinistro, senso del gol e fortissimo sui calci piazzati. Al Napoli un giocatore così manca

Arriva o non arriva? La Napoli sportiva freme. Simone Verdi è l’acquisto che ha convinto tutti. Addetti ai lavori e tifosi. Vero che fino a poco più di un anno lo conoscevano in pochi, ma l’attaccante del Bologna si è fatto apprezzare nelle ultime due stagioni, tanto da diventare appetibile dal presidente De Laurentiis, che ha deciso di regalarlo a Sarri e dargli il rinforzo che lui vuole. Può giocare in ogni ruolo dell’attacco, e con lui si potrà fare a meno anche di Inglese. Destro, sinistro, senso del gol e fortissimo sui calci piazzati. Al Napoli un giocatore così manca. Ecco, manca anche il sì di Simone Verdi. La cosa più importante.

EPPURE SEMBRA tutto apparecchiato per questo matrimonio. Il Napoli e il Bologna hanno già trovato l’accordo: venti milioni di euro, più qualcos’altro di bonus o una contropartita tecnica da inserire se il club felsineo lo chiederà. A Verdi è stato assicurato un contratto da circa 700mila euro a stagione bonus compresi, più del triplo di quanto guadagna oggi, ossia la “misera” cifra di 150mila euro l’anno. Ebbene sì, l’ex ds de Napoli Riccardo Bigon è riuscito a pagare Verdi appena 1,5 milioni e dargli un ingaggio da riserva, e anche per questo pregusta la mega plusvalenza per la sua società. Ma Verdi non ha ancora detto sì, anzi. A dirla tutta si è trincerato dietro un fastidioso temporeggiare che ancora prosegue. Inizialmente aveva detto no, poi si è sciolto man mano. Adesso vuole aspettare il rientro dalle vacanze prima di dare una risposta. È a Dubai, e tornerà proprio oggi, perché domani cominceranno gli allenamenti del Bologna. Ma si dovrà aspettare ancora, perché l’appuntamento tra il ds azzurro Giuntoli e i suoi agenti è fissato per lunedì. Dovrebbe arrivare un sì, ma purtroppo si teme anche un clamoroso rifiuto. Perché? Sta passando troppo tempo, e dal giocatore non sono arrivati segnali chiari. Trapela ottimismo, soprattutto in casa Napoli, ma non basta. Verdi ha paura di fare la “fine” di Pavoletti, marcire in panchina e interrompere questo momento bellissimo. Ma ha avuto rassicurazioni da Giuntoli e (indirettamente) da Sarri. Allora cosa manca? Si parla di un legame molto stretto con la sua fidanzata, poco propensa ad allontanarsi così tanto. «Napoli è una città bellissima, ma purtroppo non posso scegliere io», questo il messaggio di Laura Della Villa, fidanzata di Simone Verdi, in una conversazione privata su Direct al messaggio di una tifosa del Napoli. Messaggio positivo o no? Quel “purtroppo” non piace a tutti, ma nelle parole della ragazza c’è chi legge il presagio di una bella notizia. De Laurentiis, intanto, si prepara. Sa che in rifiuto di Verdi alzerebbe un polverone, ma sa anche che a questo punto è determinante soltanto la volontà del calciatore.

FONTE: IL ROMA

 

Ti potrebbe interessare
Ultimissime notizie