IL MATTINO - De Laurentiis in silenzio, ieri ha chiamato Gattuso. Il tecnico ha parlato anche con Giuntoli


Redazione
Rassegna Stampa
21 GEN 2020 ORE 10:04

Aurelio De Laurentiis ieri dopo due giorni di silenzio ha chiamato il suo allenatore. Il tecnico azzurro è apparso preoccupato.

Come riferisce l'edizione odierna de Il Mattino Aurelio De Laurentiis ieri dopo due giorni di silenzio ha chiamato il suo allenatore. Si è fatto spiegare le sue sensazioni, si è fatto raccontare le spiegazioni che ha ottenuto nelle ore di ritiro con la squadra. E Gattuso ha spiegato le sue preoccupazioni per il passo indietro di sabato. E la fiducia che stasera, con il passaggio alla semifinale, lo scenario possa cambiare. C’è una intesa: dopo la Lazio la squadra potrebbe decidere di restare in ritiro ancora. Anche se dovesse passare il turno.

Gattuso ha fiducia che le cose possano cambiare. Nelle lunghe sedute video di ieri (un’altra novità rispetto alla gestione Ancelotti) Gattuso ha mostrato non solo le cose negative viste con la Fiorentina: ha voluto anche far rivedere gli aspetti positivi della partita con la Lazio in campionato. Nonostante i risultati, è convinto di avere la squadra al suo fianco. Rino è certo che nessuno si sta allontanando da lui: ieri è rimasto a lungo con il ds Giuntoli e con il vice presidente Edo De Laurentiis a discutere.

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
Maifredi: "Napoletano razza superiore, mi ha aperto un mondo! Il club mi voleva: andai al Mediterraneo e...""Messi a Napoli", la bomba (al cioccolato?) fa vibrare i social: tifosi scatenati, commenti imperdibili
Fedele: "Lazio di Inzaghi meglio del Napoli di Sarri! Immobile, sapete cosa ha detto Lotito?"Stangata Manchester City, Soriano attacca: "Accuse false, è politica! I tifosi siano sicuri di due cose"
Milan, piove sul bagnato: Pioli perde due calciatori in vista della Fiorentina. Il comunicato del clubDalla Spagna: "Barcellona nella bufera, possibili dimissioni di Bartomeu". Intanto Messi, Piquè e...
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.