La notizia che arriva dalla Russia fa rumore: il medico ammette l'uso di ammoniaca!

Redazione » Nazionale10 LUG 2018 ORE 16:27

Russia accusata di doping da Bild e Suddeutsche Zeitung, nel mirino sostanze inalate dai giocatori nelle pause dei match contro Spagna e Croazia, probabilmente ammoniaca.

La notizia aveva fatto troppo rumore: Russia accusata di doping da Bild e Süddeutsche Zeitung, nel mirino sostanze inalate dai giocatori nelle pause dei match contro Spagna e Croazia, probabilmente ammoniaca. La risposta ufficiale è arrivata per voce del medico della nazionale russa, Eduard Bezughov, anche se in due tempi.

Prima aveva negato tutto "solo fantasie" poi ha ammesso che i giocatori hanno annusato "semplici oli profumati che si usano da molti anni nel mondo dello sport in svariati Paesi. Ci vuole una spiccata fantasia per associare dei semplici sali profumati al doping. E poi l'ammoniaca viene usata da molti nella vita di tutti i giorni, la puoi comprare liberamente in farmacia e non ha nulla a che vedere con il doping".

Non è raro, infatti, che molti ciclisti posizionino batuffoli di cotone imbevuti di ammoniaca nelle narici prima delle partenze di tappe perché favorirebbe la respirazione e l'ossigenazione del sangue.

Fonte: premium sport hd

Ti potrebbe interessare
Ultimissime notizie
GAZZETTA - Ora è finita: se ne sarà convinto anche Koulibaly. Ora tutto sull'Europa LeagueFerrara: "Macchè sfortuna, il Napoli ha un altro problema. Catenaccio del Toro fatto male"MEDIASET - L'accusa ad Insigne: "Non posso accettare che venga da me e mi dica..."
TUTTOSPORT - Napoli e Torino hanno praticato due sport diversi: la squadra di Ancelotti...Criscitiello: "Il Napoli prepara tre colpi per l'estate. C'è stato il funerale del calcio italiano"Il Napoli farà tre acquisti? Chiariello: "Conosciamo i primi due! Meglio che Cavani non arrivi"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.