Sentite Anelka: "Mi vergogno dell'esperienza alla Juventus, cambiamo discorso! Avevo deciso di..."


Redazione
Interviste
21 AGO 2019 ORE 18:01

Le parole amare del francese: "Senza mancare di rispetto, non si può affermare che ero un loro giocatore proprio per come è andata quella esperienza".

Nicolas Anelka (40 anni) - calciatore francese - ha parlato della sua breve esperienza alla Juventus. L'ex attaccante, intervistato da 'Tuttojuve.com', è tornato a parlare del periodo in cui ha giocato Torino. E non ha avuto certo parole dolci: "Sinceramente, quando qualcuno mi parla della Juventus cerco di cambiare subito argomento: mi vergogno del trasferimento. Ho giocato e segnato in tutte le squadre in cui ho giocato tranne che a Torino. Quindi senza mancare di rispetto a questa grande squadra, non si può affermare che ero un loro giocatore proprio per come è andata quella esperienza".

Parole dure di Anelka che poi ha aggiunto: "Avevo deciso di accettare la Juve perché è un grande club, con una buona storia e anche perché era al primo posto in Italia. Purtroppo, questa rimarrà la mia peggiore esperienza poiché ho giocato solo 45 minuti e non ho mai potuto indossare questa maglia allo Juventus Stadium davanti ai tifosi". Ricordiamo che Anelka ha totalizzato solamente tre presenze con la maglia bianconera senza mai andare a segno. Nella sua carriera ha indossato tante maglie come quelle di PSG, Chelsea, Arsenal, Real Madrid e molte altre. In totale 228 in 695 gare ufficiali. 

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
La Juventus fatica contro il Verona, arriva il commento di Pistocchi: "Che mediocre La Penna"Sentite Caressa: "Adrian si è staccato il braccio contro il Napoli, non ci credo! Mamma mia..."Fedele: "Il Napoli è come un cavallo, Ancelotti ha un merito esclusivo: fa andare il trottista al galoppo"
Sarri: "Il turnover fa perdere certezze. Il Napoli era simmetrico, la Juventus è diversa"Ghoulam cuore d'oro, realizza il grande sogno di Daniele: "Dammi il numero, organizzo tutto io"Ronaldo nervoso: "Ci manca un rigore! Il gesto di Madrid? Non voglio parlarne, la gente è polemica"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.