Sarri: "Io alla Juventus? Mia madre non era contenta". Montella risponde con una simpatica battuta


Redazione
Interviste
13 SET 2019 ORE 18:08

Vincenzo Montella, allenatore della Fiorentina, ha parlato in conferenza stampa della sfida in programma domani alle ore 15 allo stadio Franchi.

Il tecnico della Fiorentina, Vincenzo Montella, ha rilasciato alcune dichiarazioni nel corso della conferenza di presentazione del match dei viola contro la Juventus. Queste le sue parole: "Voglio innanzitutto dare il bentornato a Sarri. Ci siamo incrociati spesso pur avendo io una breve carriera, è un piacere ritrovarlo in panchina. Sarri ha detto che la mamma non era contento di vederlo alla Juventus perché ha sempre tifato Fiorentina? Allora inviteremo allo stadio a tifare per noi (ride, ndr)".

Vincenzo Montella ha poi aggiunto: "Sono motivato, fiducioso, oggi per la prima volta allenerò la rosa al completo. Ho grandi stimoli, da domani spero che possa iniziare un nuovo campionato per la Fiorentina. Il nostro obiettivo è qullo di proporre un bel calcio e conquistare punti importanti. La Juventus è uuna squadra fortissima, non la scopro certamente io. Hanno la possibilità di schierare tre formazioni forti, ma noi daremo battaglia, non partiremo battuti".

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
San Paolo, ecco quanto dovrà pagare il Napoli nei prossimi cinque anni al ComuneLitigio nello spogliatoio dell'Inter, Biscardi: "Come fanno a spifferare tutto alla stampa?"Napoli, quante novità a Lecce: possibili tre esordi stagionali, in attacco che rebus
Bianchi: "Juventus e Inter hanno problemi! Napoli, hai un grosso vantaggio adesso"Ceccarini: "Napoli, non è cosa da tutti i giorni! Giuntoli pronto a chiudere tre operazioni"Pavan: "Bilancio Juventus approvato, perdita di 39,9 milioni dopo i 19,2 di rosso"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.