Sarri: "Il turnover fa perdere certezze. Il Napoli era simmetrico, la Juventus è diversa"


Redazione
Interviste
21 SET 2019 ORE 20:49

Il tecnico della Juventus, Maurizio Sarri, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di SKY Sport dopo la vittoria contro il Verona.

Maurizio Sarri ha parlato ai microfoni di SKY Sport dopo la partita contro il Verona: "Dal punto di vista mentale potevamo essere stanchi, perché bisogna scaricare una partita pesante. Cambiando molto si perdono equilibri e infatti la partita a sprazzi ha avuto pochi equilibri. Dei 'nuovi' Dybala ha fatto una buonissima partita, Ramsey deve ancora adattarsi ma è abbastanza normale quando abbiamo il centrocampista centrale marcato a uomo. Potevamo fare di più in fase di costruzione, ma con tanti cambi è più facile perdere dei meccanismi. Difficoltà tattiche? Con le squadre che giocano a tre dietro abbiamo la necessità di rimanere più corti sennò le uscite sui quinti diventano un problema e possiamo arrivare in ritardo. Nelle pressioni sui centrali dovevamo essere più ordinati e spesso eravamo lontani, dobbiamo migliorare le distanze, ma affrontavamo una squadra in salute che aggrediva molto forte, non è semplice ribaltare una partita così".

Sarri ha aggiunto: "Il turnover ha inciso? Penso che sia un discorso di energie mentali, questi giocatori sono abituati a giocare in Champions, in campionato si gioca sia prima che dopo. Importante è aver fatto punti, siamo stati bravi a ribaltare una partia difficile, bisogna migliorare nell'approccio. Quante partite servono per vedere la vera Juventu? A Empoli nelle prime partite abbiamo preso 25 gol, a Napoli abbiamo sofferto per i primi due mesi. Ci serve tempo, non siamo ancora sereni nell'uscire da dietro. Il Napoli era una squadra simmetrica, la Juve al contrario, è una squadra diversa".

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
PRIMA PAGINA CORRIERE - Napoli cambia musica, a casa di Mozart nuova sinfonia. Mertens insegue DiegoPRIMA PAGINA TUTTOSPORT - Juve, Joya immensa. Napoli, match decisivo: serve coraggio. Vidal-Inter
Palmeri: "Ecco perchè la Juventus è la più forte di tutte. Napoli, è ora di crescere: parli troppo!"Fallo choc di Cuadrado, Pistocchi: "Graziato da Sidiropoulos, un professionista dovrebbe evitare!"
Capello: "Vi dico chi sarà il nuovo Pallone d'Oro! Il Napoli mi lascia tranquillo per un motivo"Di Canio: "Questa Juve è il niente! Il Napoli ha up and down, non può permettersi..."
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.