Robben accusò Ancelotti, rivolta al Bayern: "Mio figlio fa allenamenti migliori!"


Alessandro Sepe
Interviste
4 DIC 2019 ORE 22:45

Alcuni giocatori del Napoli avrebbero richiesto maggiore intensità negli allenamenti, parole che ricordano quelle di Robben nel 2017.

Il Napoli è tornato in ritiro, la decisione è stata presa dopo il faccia a faccia tra i giocatori e Ancelotti che si è tenuto a Castel Volturno. Una delle critiche che i calciatori azzurri avrebbero mosso al tecnico sarebbero quella di allenamenti troppo blandi. Un argomento che richiama alla memoria la rivolta dei giocatori del Bayern Monaco del 2017. Cinque big, identificati in Robben, Muller, Ribery, Boateng e Hummels manifestarono tutto il proprio malumore per la gestione del tecnico Reggiolo.

Kicker svelò che a scatenare la rivolta fu l'intensità degli allenamenti, ritenuta talmente bassa da convincere i giocatori a chiedere ad Ancelotti di cambiare metodi (opzione rifiutata) e poi ad allenarsi in gran segreto. Sommossa scatenata e tra i rivoltosi il più infervorato fu Arjen Robben: l'olandese sbottò, dichiarando che in D-Jugend (campionato giovanile dedicato ai ragazzi tra gli 11 e i 13 anni, nel quale milita anche il figlio) si facevano allenamenti migliori di quelli tenuti da Ancelotti. 

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
SKY - Napoli-Genk, due dubbi per Ancelotti. In attacco conferma per Lozano. Le formazioni7 GOLD - Gattuso-Napoli, è fatta. Koulibaly ha chiesto di andare via a gennaio: la reazione di ADL
Sparnelli: "Nuovo allenatore del Napoli, tutto fatto: la notizia mi è arrivata alle 23:17!"Sconcerti: "L'avventura di Ancelotti a Napoli è finita e mi dispiace". La risposta di Enrico Fedele
Ancelotti: "Champions, miriamo ad arrivare primi nel girone! Voglio dire una cosa a Lozano"IL ROMA - Bufera su Insigne, il capitano in panchina col Genk in Champions League?
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.