Padovan: "Pogba in declino, a giugno la Juve avrà un problema! Politano serve al Napoli, ma Gattuso..."


Redazione
Interviste
23 GEN 2020 ORE 18:57

Il giornalista è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo per analizzare il momento di Juventus e Napoli che si affronteranno domenica.

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Giancarlo Padovan, giornalista: “Politano serve perché gli esterni del Napoli in questo momento non stanno facendo bene come in passato. Callejon oggi è un giocatore involuto, quindi al suo posto vedrei bene Politano. Bisognerebbe capire cosa vuole fare Gattuso, se giocare con il 4-3-3 è la sua idea, i giocatori devono essere funzionali al suo progetto: attenzione a non commettere errori più gravi di quelli del passato".

Poi ha aggiunto: "Pogba alla Juve? Un giocatore quando è già stato in una squadra, di rado può fare la differenza. E' in rotta di collisione con tutti gli allenatori che ha avuto, è in declino e non credo che la Juve prenda Pogba, perché hanno bisogno di incassare, non di spendere. Il problema della Juve, adesso e a giugno, sarà vendere. La Roma è più in ritardo rispetto alle altre squadre, se andiamo a vedere le prestazioni sono insufficienti. Il Napoli ha rialzato la testa con la vittoria sulla Lazio, si preparano 7 giorni di fuoco sul mercato, direi che si può accennare un sorriso".

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
Stangata Manchester City, Soriano attacca: "Accuse false, è politica! I tifosi siano sicuri di due cose"Milan, piove sul bagnato: Pioli perde due calciatori in vista della Fiorentina. Il comunicato del club
Dalla Spagna: "Barcellona nella bufera, possibili dimissioni di Bartomeu". Intanto Messi, Piquè e...Ceccarini: "Mertens non ha accordi con altre squadre, la volontà del Napoli. Vlahovic portento"
VIDEO - "Autogol" scatenati, Allegri e Sarri come Morgan e Bugo a Sanremo. Intanto all'Inter...Nicolodi: "Emre Can scomodo. Draxler? L'ho visto per la prima volta e sono impazzito, era clamoroso"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.