Padovan: "Napoli, De Laurentiis prepara una feroce vendetta. Prossimo allenatore, tre nomi"


Redazione
Interviste
8 NOV 2019 ORE 19:12

Giancarlo Padovan, giornalista, nel suo editoriale si è soffermato, tra le altre cose, sulla difficile situazione che sta vivendo il Napoli.

Il gornalista Giancarlo Padovan ha pubblicato un editoriale su calciomercato.com. Ecco quanto si legge: "La prima e, forse, unica volta in cui Carlo Ancelotti non ha fatto l’aziendalista fino in fondo, a Napoli è scoppiato il caos. Aveva detto di essere contrario alla decisione della società a proposito del ritiro da attuare subito dopo la partita di Champions con il Salisburgo e i giocatori, che altro non cercavano se non una sponda, si sono precipitati giù dal pullman scappando nelle loro confortevoli case.  Aurelio De Laurentiis non poteva gradire e, quindi, con perfidia pari all’abilità ha messo l’allenatore spalle al muro. Adesso decida lui se il ritiro è o non è da fare. Anzi, decida lui anche sui prossimi ritiri e, se ne è capace, pure su tutto il resto. L’irritazione del presidente del Napoli è alle stelle. Ad una classifica deficitaria (meno undici dalla vetta) si è aggiunto un allenatore che sta perdendo carisma e immagine di fronte ad una ciurma di ammutinati. Cosa vuole dimostrare De Laurentiis? Semplicemente che Ancelotti, buonista della prima ora, ha perso il controllo dello spogliatoio e la fiducia della società. Se non fosse così, perché in queste ore, si rincorrono i nomi di Luciano Spalletti, Massimiliano Allegri e Gennaro Gattuso per la sua sostituzione in panchina?".

Padovan ha poi aggiunto: "E’ chiaro a tutti che De Laurentiis non è stato sconfessato solo dai suoi giocatori, ma anche dall’allenatore che con loro si è schierato. E poco importa - anzi, importa nulla - che il tecnico ed il suo staff in ritiro ci siamo formalmente andati. Se avessero avuto autorevolezza o anche solo autoritarismo, avrebbero trascinato in albergo anche la squadra che, invece, al momento, è ingovernata e ingovernabile. De Laurentiis, poi, è anche un vendicativo e il dispetto per l’affronto subìto, qualcuno lo dovrà far pagare. Non basta comminare multe e, forse, andare per avvocati a proposito del danno di immagine. Bisogna che un responsabile, presto o tardi, venga trovato e che la vendetta sia più feroce possibile".

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
Insigne delude, Ancelotti lo fa fuori a fine primo tempo! Retroscena dallo spogliatoioUdinese-Napoli, Ancelotti furioso a fine primo tempo! Arriva la prima decisione del mister
Udinese-Napoli: 1-0, primo tempo disastroso! Nessun tiro in porta, Lozano fantasma. Male InsigneUdinese in vantaggio, Koulibaly fuori posizione! I tifosi: "Sta dormendo! Ma a chi stava guardando?"
Mertens, altro che ribelle! Bellissimo gesto di Dries prima della gara Udinese-NapoliSKY - Ibrahimovic, la porta non è chiusa! Milik non sta bene. Mertens vuole restare fino a giugno
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.