Nesti: "Sarri troppo sincero: eviti certe dichiarazioni! Napoli-Samp, gli azzurri hanno un unico difetto"


Redazione
Interviste
15 SET 2019 ORE 10:25

Carlo Nesti, giornalista di dichiarata fede juventina, ha rilasciato alcune dichiarazioni nel corso di una intervista a Microfono Aperto, su Radio Sportiva.

Il giornalista Carlo Nesti ha rilasciato alcune dichiarazioni nel corso della trasmissione Microfono Aperto, programma in onda su Radio Sportiva. Ecco le sue parole: "Inter? Con il 3-4-2-1 Lukaku ha fatto quello che il modulo prevedeva per lui: forse è stato troppo altruista, ha giocato di sponda e ha aperto varchi per i suoi compagni. Me l'aspettavo una Inter così perchè Conte è il numero uno nella capacità di motivare l'ambiente: la differenza col passato è che l'Inter è aggressiva per 90 minuti e non protegge il risultato. L'unico aspetto negativo è l'aver segnato un solo gol. Il cartellino rosso per De Paul ci stava, ma secondo me ci stata anche un cartellino giallo per Candreva, che prima ho provocato e poi ha anche accentuato l'entità del colpo. Candreva, tranne un episodio in cui ha rischiato di far partire un contropiede, ha giocato un'ottima partita. E' tornato ad essere un giocatore sui livelli di tre anni fa, in grado di coprire tutta la fascia destra, e il merito va anche a Conte".

SULLA JUVENTUS - "Per la Juventus è stata finora la peggior partita dell'anno: Sarri per ora sta cercando più che altro l'affiatamento, per questo non sta cambiando tanto, ma la scelta non è stata azzeccata perchè la Juve è stata sovrastata da un'ottima Fiorentina. Ai punti avrebbe meritato di vincere la Fiorentina: Montella ha rinunciato alla punta centrale e ha optato per due attaccanti larghi, non dando punti di riferimento alla difesa bianconera, con De Ligt che è apparso legnoso e deve progredire. Mi sono stupito della sincerità di Sarri sulla valutazione dell'orario: questa scelta di giocare cinque partite alle 15 prima di Natale è stata imposta dalla Juventus, per avere una audience importante anche in Cina, quindi Sarri avrebbe potuto evitare. Le grandi squadre hanno bisogno di tempo per trovare la quadra giusta, noi ci portiamo il fardello di cominciare per ultimi il campionato e questo mi preoccupa adesso che stanno per cominciare le coppe europee. Se l'infortunio di Chiellini non può essere imputato alla preparazione, fanno riflettere invece i tre incidenti tutti muscolari di oggi: può venire il dubbio, difficile da confermare, che un certo tipo di lavoro possa essere stato sbagliato".

SULLA SAMPDORIA - "La Sampdoria non ha demeritato, ha avuto delle occasioni mettendo in luce l'unico difetto del Napoli che è quello della fase difensiva. Il calendario che la attende non è agevole, spero che a Di Francesco venga data ancora fiducia".

SULL'ATALANTA - "Mi auguro che l'Atalanta passi il turno in Champions League, non avendo cambiato praticamente nulla è una squadra che ha le caratteristiche per non essere una semplice meteora in campo europeo. Può giocarsi le sue chance come le altre squadre italiane".

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
Casaglia: "Koulibaly ha perso il cuscino morbido che aveva! Il modulo migliore per il Napoli è..."Chiariello: "Sapete qual è il danno più grande per il Napoli? De Laurentiis non si rende conto che..."
Proietti: "L'AIA mi ha espulsa perchè ho detto la verità sul cazzotto preso! Sapete cosa disse Nicchi?"Pisani: "Napoli in vendita? Una trattativa saltò per lo Stadio. Sceicco? Ho sentito che ADL chiede..."
De Magistris: "Napoli cresce per cultura e turismo. Problemi? Come in tutte le città del mondo, anzi..."CDN - Il Napoli torna su De Paul, affare da 50 milioni: offerto un calciatore all'Udinese!
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.