Montefusco incredulo: "De Laurentiis ha messo alla porta due giocatori. Multe? Che str**zata!"


Redazione
Interviste
3 DIC 2019 ORE 23:41

Enzo Montefusco, ex allenatore del Napoli, ha commentato con stupore quanto successo in queste settimane in casa partenopea.

Nel corso di TMW Radio è intervenuto Vincenzo Montefusco, ex allenatore del Napoli, interrogato proprio sul momento della squadra azzurra: "Non riesco a capire l'atteggiamento di Ancelotti. I risultati parlano chiaro e il mister ci aveva detto che il Napoli era competitivo. Partita contro il Bologna? Scelte incomprensibili da parte del tecnico contro il Bologna. Mette uno come Llorente bravo di testa, ma due esterni che non sanno crossare e per di più a piede invertito".

Montefusco ha poi aggiunto: "Non capisco come un allenatore del calibro di Carlo Ancelotti possa commettere certi errori. Di sbagli ne ha fatti anche il presidente Aurelio De Laurentiis? Il patron, in tutta questa storia, commette due errori: impone il ritiro quando è l'allenatore che deve decidere e mette alla porta i due migliori del Napoli che sono Mertens e Callejon. Le multe il giorno prima della sfida con il Liverpool sono state una stronzata. Nel Napoli c'è troppa confusione a livello societario".

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
PRIMA PAGINA TUTTOSPORT - Napoli, Genk e poi Gattuso! Capolinea Ancelotti: esonero o dimissioniBiasin: "Gattuso al Napoli: non è una bella notizia per ADL. Affare Ibra, occhio alle sorprese"
PRIMA PAGINA CORRIERE - Ribaltone! Una clamorosa decisione scuote il Napoli: pronto GattusoNapoli-Genk, Marcolin si sbilancia: "Vi dico il risultato esatto!". Fedele commenta: "Sono d'accordo"
Ancelotti, nessuna comunicazione di dimissioni ai calciatori. Retroscena da Castel VolturnoSantini: "Koulibaly vuole andare via, fissato il prezzo. Inter, due acquisti: uno sarà Chiesa"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.