Milik: "Volevo tirare io il rigore con la Sampdoria, vi spiego cosa è successo. Sul rinnovo..."

Redazione » Interviste13 FEB 2019 12:51

Arek Milik, nel corso di una intervista rilasciata a SportoweFakty, ha parlato tra le altre cose, del suo rapporto con Ancelotti.

L'attaccante del Napoli, Arek Milik, ha rilasciato alcune dichiarazioni al portale SportoweFakty svelando anche un retroscena: "Non avevo mai lavorato con un allenatore che non urla mai. Carlo è un uomo calmo, a volte alza il tono della voce, ma si spegne subito. Basta un suo sguardo per gestire lo stress. Ancelotti ci fa tirare fuori qualcosa di più. Rigore con la Samp? Volevo calciarlo io, ma l'allenatore poi ha scelto Verdi. Va bene così, rispetto la sua decisione".

Milik ha poi aggiunto: "Rinnovo? Considero l'idea di legarmi per altri anni al club azzurro anche se per ora non ne ho parlato col Napoli.  Qui sto bene e mi concentro sul presente. Vogliamo andare avanti in Europa League".

Potrebbe interessarti
Ultimissime notizie
PRIMA PAGINA CORRIERE - Zapatazo, l'Atalanta vince al San Paolo. I sei giocatori che CR7 vuole alla JuvePRIMA PAGINA TUTTOSPORT - La Juve che verrà, Chiesa e Pogba. Atalanta favolosa a NapoliScotto: "Striscione pro-Sarri esposto per un solo motivo. Nessuna polemica sul Napoli attuale"
Fedele: "Stagione non soddisfacente, società poco chiara. Ecco i tre acquisti che deve fare il Napoli"VIDEO - Chiariello: "Popolo volubile, non meritate Insigne!". Il fratello del 'Magnifico' lo applaudeFontanella: "Braccio di ferro in corso tra Ancelotti e i partenti. Insigne? Per me è già andato via"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.