Meret svela: "Ho consolato Koulibaly, gli ho detto testuali parole dopo la Juventus"


Redazione
Interviste
12 SET 2019 ORE 15:22

Il portiere friulano del Napoli ha parlato nel corso di una intervista rilasciata all'emittente ufficiale del club partenopeo.

Alex Meret, portiere del Napoli, ha rilasciato alcune considerazioni sul momento della squadra azzurra ai microfoni di Radio Goal su Kiss Kiss Napoli: "Koulibaly e Manolas non sono ancora abituati a giocare insieme. Servirà tempo, ma parliamo di due grandissimi calciatori. I nostri attaccanti hanno lavorato bene, sono stati molto cinici. Dobbiamo essere più attenti dietro, nelle coperture preventive. Contro la Juventus abbiamo giocato sottotono per 60 minuti, ma abbiamo avuto la grande forza di restare in partita ed eravamo riusciti addirittura a pareggiare. Ciò significa che siamo forti, ma bisogna evitare certe disattenzioni".

Poi aggiunge: "Ho consolato Koulibaly, gli ho detto che tutti possono sbagliare. Per fare bene non conta solo la tecnica, ma anche avere la testa giusta. Bisogna essere seri, professionali e restare umili. Il Napoli è abituato a stare a grandissimi livelli. Spero di trovare continuità quest'anno, senza infortuni. Sampdoria? Resta una squadra forte nonostante le sconfitte. In attacco sono molto pericolosi. Non dobbiamo sottovalutarli, vogliamo fare bene dinnanzi al nostro pubblico. Dopo la sconfitta di Torino avremmo voluto riscattarci subito. Cercheremo di rifarci sabato".

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
Milan, piove sul bagnato: Pioli perde due calciatori in vista della Fiorentina. Il comunicato del clubDalla Spagna: "Barcellona nella bufera, possibili dimissioni di Bartomeu". Intanto Messi, Piquè e...
Ceccarini: "Mertens non ha accordi con altre squadre, la volontà del Napoli. Vlahovic portento"VIDEO - "Autogol" scatenati, Allegri e Sarri come Morgan e Bugo a Sanremo. Intanto all'Inter...
Nicolodi: "Emre Can scomodo. Draxler? L'ho visto per la prima volta e sono impazzito, era clamoroso"Milik-Napoli, trattativa bloccata per il rinnovo: un top club per Arek e due nuovi bomber per Gattuso
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.