Martinez: "Milan, devo chiedere scusa a Pioli. Il futuro di Ibrahimovic sembra deciso: sono felice!"


Redazione
Interviste
3 DIC 2019 ORE 00:31

Alessandro Martinez, avvocato, ha rilasciato alcune dichiarazioni nel corso della trasmissione Bar Sport, programma in onda su Radio Sportiva.

L'avvocato Antonello Martinez ha rilasciato alcune dichiarazioni al Bar Sport di Radio Sportiva. Ecco le sue parole: "Il Milan ha strameritato di vincere contro il Parma e ha regolato una squadra che non è di bidoni. Non volevo Pioli e quindi devo chiedergli scusa. C'è una crisi di digiuno del gol, ma questa boccata d'ossigeno ci voleva. Sono contro la società perché abbiamo dimezzato gli sponsor, Gazidis porta a casa 4 mln l'anno e Maldini e Boban sono dei neofiti della società".

Antonello Martinez ha poi aggiunto: "Siamo più forti dell'anno scorso e mi sorprende che l'ottimo Giampaolo abbia avuto quella partenza. Forse voleva fare più di quello che poteva. Con Pioli stanno ricrescendo giocatori come Conti. I presupposti ci sono tutti, la rosa è più completa. Ibrahimovic? A gennaio lo vado a prendere ovunque. Sono di buonumore perché sembra molto vicino al Milan". Su Zlatan Ibrahimovic sembra esserci l'interesse anche del Bologna.

Potrebbe interessarti
Ultimissime notizie
Sarri, che attacco da Torino: "Zero tituli, può diventare un incubo! Stupisca critica, dirigenti, tifosi"Giordano: "Il Napoli vede la luce, Allan merita di giocare! Ghoulam morbosamente affascinante"
Van Basten: "In Italia dissi una cosa, nacque uno scandalo! Avevo il fegato a pezzi per gli antidolorifici"Bucchioni: "Sospetto sullo spogliatoio della Juventus. Agnelli pentito di aver scelto Sarri"
Sconcerti: "Napoli sottovalutato, Barcellona autoridotto! Vi dico come finirà al ritorno"De Maggio: "Ho incontrato Mertens a Castel Volturno, ha scherzato! Mi ha detto testuali parole"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.