Marino: "Zielinski e Fabian vanno tenuti, rifondazione in attacco. Juventus? A Madrid senza cattiveria!"

Raffaele Russomando » Interviste22 FEB 2019 ORE 22:39

L'ex d.g. tra le altre del Napoli Pierpaolo Marino ha espresso il suo punto di vista sul club azzurro, sulla Juventus e molto altro ancora.

"La Juve è arrivata a Madrid non nelle migliori condizioni fisiche né di rosa ed ha affrontato la gara con un deficit di cattiveria agonistica che è stato invece il fattore trainante dell'Atletico. Il Napoli non ha bisogno di un DG, perché De Laurentiis si dedica al club in prima persona. I risultati sono in linea con il progetto di crescita iniziato in precedenza, per il futuro bisogna rifondare l'attacco e mantenere in organico Ruiz e Zielinski. La situazione Icardi è chiara: all'interno dello spogliatoio si è rotta la fiducia verso un capitano da parte del gruppo. Ci sono stati motivi legati al comportamento di Wanda Nara che hanno infastidito la squadra e la società ha dovuto avallare la scelta. Godin? Non è da scartare un modulo con la difesa a 3 per l'Inter del futuro. Con Skriniar e De Vrij sarebbe un grandissimo reparto. Allegri è spesso inviso alla tifoseria della Juventus. La sconfitta di Madrid ha palesato qualche problema nel temperamento e nella carica agonistica, soprattutto nella seconda parte della gara.”. A dirlo è l’ex d.g del Napoli Pierpaolo Marino che si è espresso sugli azzurri, ma anche su altre tematiche calcistiche. 

Marino ha inoltre concluso il suo intervento a Radio Sportiva aggiungendo: “De Laurentiis, da un punto di vista caratteriale, ha poca umiltà ed è convinto di conoscere bene ogni meccanismo. Ha però anche tante doti che fanno di lui un grande manager. Dybala? In Serie B argentina è stato capocannoniere giocando da centravanti. Quello è il suo ruolo, al massimo seconda punta dietro a uno più fisico. Ora lo vedo 'triste' in campo: non gli manca l'impegno ma sente la lontananza dalla porta. Conti secondo me si esalta a giocare a cinque, ruolo che faceva nell'Atalanta Primavera. Sa fare la fase difensiva ma può proporsi bene, lo dimostrano i gol fatti in nerazzurro. Mi rifiuto di dire che quella della Juve possa essere una stagione fallimentare vincendo lo scudetto. Una squadra che conquista il titolo è abituata a vincere e sarebbe delusa da un'eliminazione, ma non si può parlare di fallimento".

Potrebbe interessarti
Ultimissime notizie
IL MATTINO - Zielinski rinnoverà. Mertens verso l'addio. Futuro Callejon, Ancelotti ha decisoPaolo Cannavaro: "Inutile prendersela con De Laurentiis, il vero problema è la Juventus: vi spiego"CORRIERE - Terapie massacranti per Ghoulam: ecco quando tornerà. Fabian in campo con la Roma
Ferrara: "Napoli, si è perso un anno. Sarri non sbagliava. Tre big in lista di sbarco"CORRIERE - Rinnovo Zielinski, ci siamo: a breve l'annuncio del Napoli. Accordo trovato a SalisburgoREPUBBLICA - Lozano-Napoli, svelata l'offerta di De Laurentiis: il calciatore è molto tentato!
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.