Mancini: "Esonerai Sarri, vi spiego perchè. Chiamai Conte, retrocedemmo lo stesso"


Redazione
Interviste
11 SET 2019 ORE 12:30

Il presidente della squadra toscana ha rilasciato un'intervista sulle pagine del giornale Il Corriere Fiorentino.

Piero Mancini, presidente dell'Arezzo, ricorda, intervistato dal "Corriere Fiorentino", i tempi in cui esonerò Maurizio Sarri: "La squadra era calata, non riuscivamo a fare risultati e contro la Triestina giocò una pessima partita. Così richiamammo Conte, che infatti fece un girone di ritorno strepitoso. Alla fine, però, siamo retrocessi lo stesso. Lui lo seppe dalla radio quando era in pullman sulla via del ritorno". Ha evidenziato il numero uno del club toscano, che ha rivelato un aneddoto storico sull'attuale tecnico bianconero.

Piero Mancini, parla anche della partita di domenica: "Fiorentina-Juventus? Difficile dire per chi farò il tifo, di certo non per la Juventus. Perdendo contro Lo Spezia in casa, proprio nella stagione dell’avvicendamento Conte-Sarri-Conte, ci condannò alla retrocessione in C". Ha evidenziato il patron della squadra, che ha messo in evidenza il retroscena sull'esonero dell'allenatore ex Napoli che collezionò una serie di risultati negativi sulla squadra toscana.

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
Costacurta: "Mai detto che il rigore al Napoli è un regalino, è stato Condò: io lo stavo smentendo!"EUROPA LEAGUE - Zaniolo show, la Roma fa festa all'Olimpico. Che poker al Basaksehir!Ag. Mario Rui: "Può essere il più forte in Serie A! Vuole riscatto, ha risentito dell'addio di Sarri. Ancelotti..."
Fiorentina, Milenkovic: "Contro Napoli e Juventus meritavamo di più! Azzurri fortissimi"RETROSCENA - "Van Dijk scuro in volto dopo Napoli-Liverpool, si vedeva la sua impotenza. Robertson..."Fontanella: "De Laurentiis lascerà il Napoli senza vincere! Gli va bene solo perchè è fortunato"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.