Juventus e il rigore dubbio contro il Milan, arriva la sentenza dell'ex arbitro Bergonzi


Redazione
Interviste
14 FEB 2020 ORE 14:19

L'ex arbitro Mauro Bergonzi, ha parlato nel corso del programma su TMW Radio, della situazione arbitrale dopo Juventus-Milan.

Mauro Bergonzi, ex arbitro, è intervenuto a TMW Radio, durante Maracanà, per parlare degli episodi dubbi in Milan-Juve di Coppa Italia e non solo: "Sono rimasto deluso dalla prestazione di Valeri, perché lo reputo un ottimo arbitro, di personalità ed esperto. Ieri gli è sfuggita la partita di mano. Quell'episodio è particolare. Se lo fischi o no, si arrabbiano comunque tutti. Bisogna valutarlo in base alle proprie esperienze. Il regolamento quest'anno dice questo. Nello scendere, ha il braccio un po' largo e il pallone gli finisce addosso".

Poi aggiunge: "E' stato richiamato giustamente dal Var, vede il braccio largo e giustamente dà il rigore. Ma per me non è rigore. Quando un giocatore salta di testa e cade non può tagliarsi il braccio. Per dinamica quello di Calabria non può essere rigore, il problema per gli arbitri sono i parametri dell'IFAB. Il mancato fallo di rigore di Rebic su Cuadrado è un grande errore, quello vero dell'incontro. E' un fallo plateale. E' lì che deve intervenire la Var". 

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
Fedele: "Lazio di Inzaghi meglio del Napoli di Sarri! Immobile, sapete cosa ha detto Lotito?"Stangata Manchester City, Soriano attacca: "Accuse false, è politica! I tifosi siano sicuri di due cose"
Milan, piove sul bagnato: Pioli perde due calciatori in vista della Fiorentina. Il comunicato del clubDalla Spagna: "Barcellona nella bufera, possibili dimissioni di Bartomeu". Intanto Messi, Piquè e...
Ceccarini: "Mertens non ha accordi con altre squadre, la volontà del Napoli. Vlahovic portento"VIDEO - "Autogol" scatenati, Allegri e Sarri come Morgan e Bugo a Sanremo. Intanto all'Inter...
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.