Fedele: "Napoli, c'è tanta confusione: che minestrone. Bugia di Ancelotti ai tifosi"


Redazione
Interviste
9 OTT 2019 ORE 19:38

Il noto procuratore, ex dirigente sportivo del Parma, ha parlato nel corso di una intervista ai microfoni di TMWRadio.

Nel pomeriggio di TMW Radio, durante la trasmissione Stadio Aperto, il famoso procuratore Enrico Fedele ha commentato il delicato momento del Napoli. Questa la sua analisi: "C'è tanta confusione. Non ho mai visto nessuno schierare 9 formazioni diverse in altrettante partite, la squadra sconta il problema di non avere un cervello a centrocampo, un regista all'altezza. Ancelotti ha troppi giocatori sugli esterni che hanno le stesse caratteristiche, e questo obbliga il tecnico ad adattarne alcuni ogni partita. Un bel "minestrone"... L'emergenza in mezzo al campo è tangibile, non ci sono le alternative a livello numerico."

Sulle aspettative: "Il calcio è composto da norme semplici da rispettare, serve una ossatura precisa di ogni rosa. Cambiare sempre non paga dividendi. Al Napoli hanno sbagliato a livello comunicativo, dire che questa squadra può competere conn la Juventus significa dire bugie ai tifosi. Un grande uomo di calcio come Ancelotti non può mettere a nudo le ambizioni della squadra così presto. Ancelotti è sempre stato un gestore di campioni, non un allenatore di campo: in questa squadra mancano elementi avvezzi a giocare partite importanti, non ci sono top player".

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
PRIMA PAGINA CORRIERE - Napoli cambia musica, a casa di Mozart nuova sinfonia. Mertens insegue DiegoPRIMA PAGINA TUTTOSPORT - Juve, Joya immensa. Napoli, match decisivo: serve coraggio. Vidal-Inter
Palmeri: "Ecco perchè la Juventus è la più forte di tutte. Napoli, è ora di crescere: parli troppo!"Fallo choc di Cuadrado, Pistocchi: "Graziato da Sidiropoulos, un professionista dovrebbe evitare!"
Capello: "Vi dico chi sarà il nuovo Pallone d'Oro! Il Napoli mi lascia tranquillo per un motivo"Di Canio: "Questa Juve è il niente! Il Napoli ha up and down, non può permettersi..."
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.