Fedele: "ADL voleva Pepè le Mokò, Dimaro villaggio vacanze con tiro alla fune e caccia al tesoro!"


Redazione
Interviste
12 SET 2019 ORE 13:34

Il procuratore dei fratelli Cannavaro ed ex dirigente sportivo, Enrico Fedele, ha espresso alcune considerazioni sul club partenopeo.

Enrico Fedele ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Marte Sport Live, trasmissione di approfondimento sui temi caldi in casa partenopea - e non solo - in onda sulle frequenze di Radio Marte. Queste le sue considerazioni sul club azzurro: "Anche io volevo Pepè le Mokò, come Aurelio De Laurentiis voleva Nicolas Pepè. Ha fatto promesse, ma non è arrivato né James Rodriguez né Mauro Icardi. A che pro far venire l'elicottero con gli agenti di Pepè in Trentino? Dimaro ormai è diventato un villaggio vacanze. Avete fatto tiro alla fune e la caccia al tesoro, in Trentino...".

Fedele ha poi aggiunto: "Aurelio De Laurentiis è molto intelligente, nella sua intervista al Corriere dello Sport ha detto delle cose ha che mi hanno lasciato basito. La gente è stufa dei programmi elettorali. Tutto quello che ha raccontanto il patron al Corriere lascia trasparire idee strane, fa pensare che per il presidente, maliziosamente, i tifosi del Milan e del Bari siano migliori di quelli del Napoli", ha concluso il procuratore dei fratelli Cannavaro al termine del suo intervento ai microfoni dell'emittente campana.

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
Bianchi racconta: "Vedevo le giocate di Maradona a Napoli ogni giorno e mi ripetevo sempre che..."Fedele consiglia il Napoli: "E' il nuovo Graziani e lavora il doppio di Milik! Lo prendi con 40 milioni liquidi"
Wanda Nara, clamorosa apertura alla Juventus: "Deciderà lui, noi lo seguiremo. I presidenti sanno che io..."Barcellona, il pasticciere: "Messi vuole venire a giocare a Napoli, lo stuzzica! Vi svelo cosa mangia..." 
Vigliotti: "Napoli tsunami, Barcellona mai così in basso nella storia! Gira una voce incredibile, Piquè..."Del Genio: "Possibile partenza di Koulibaly. Per il Napoli fino ad un mese fa era follia dire che..."
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.