Fedele a Reja: "Dopo Padre Pio vieni tu, con Hysaj hai fatto il miracolo: ti faranno una statua!"


Redazione
Interviste
21 SET 2019 ORE 10:44

Il procuratore dei fratelli Cannavaro ed ex dirigente sportivo, Enrico Fedele, ha espresso alcune considerazioni sul club partenopeo.

Enrico Fedele, ex procuratore sportivo e dirigente calcistico, oggi editorialista del quotidiano Il Roma ed opinionista di Radio Marte e Televomeroha espresso alcune considerazioni sul club azzurro. Questo il suo pensiero: "Il Napoli è una squadra imperfetta che fa i risultati. Mister Carlo Ancelotti merita 10 in pagella come voto dopo la vittoria del Napoli sul Liverpool per 2-0, non perché abbia schierato bene la squadra in Champions League, anzi: gli do 10 perché ha capito d'aver sbagliato la formazione iniziale".

Fedele ha poi aggiunto: "Mario Rui è stato autore di due diagonali fenomenali: davvero una prova positiva. Cosa penso di Elseid Hysaj, sparito dal Napoli ma titolare in Nazionale, con la quale ha anche segnato? Mi rivolgo ad Edy Reja, Commissario Tecnico dell'Albania e mio caro amico, lo conosco e stimo da tanto. Ebbene, gli vorrei dire: 'Caro Edy, bravo: dopo Padre Pio vieni tu, hai fatto segnare Elseid Hysaj di sinistro! In Albania ti faranno una statua: hai fatto un miracolo. Io e te siamo amici da anni, e lo siamo anche perché siamo entrambi uomini di calcio e di sport. Un saluto'...", ha concluso l'ex procuratore al termine del suo intervento.

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
PRIMA PAGINA CORRIERE - Napoli cambia musica, a casa di Mozart nuova sinfonia. Mertens insegue DiegoPRIMA PAGINA TUTTOSPORT - Juve, Joya immensa. Napoli, match decisivo: serve coraggio. Vidal-Inter
Palmeri: "Ecco perchè la Juventus è la più forte di tutte. Napoli, è ora di crescere: parli troppo!"Fallo choc di Cuadrado, Pistocchi: "Graziato da Sidiropoulos, un professionista dovrebbe evitare!"
Capello: "Vi dico chi sarà il nuovo Pallone d'Oro! Il Napoli mi lascia tranquillo per un motivo"Di Canio: "Questa Juve è il niente! Il Napoli ha up and down, non può permettersi..."
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.