De Paola: "De Laurentiis, ho parlato con alcuni amici: mi hanno detto tutti la stessa cosa"


Redazione
Interviste
12 SET 2019 ORE 16:19

L'ex direttore del giornale piemontese ha fatto il punto sul proprietario del Napoli rivelando un retroscena che farà discutere.

Paolo De Paola, ex direttore di Tuttosport, parla delle ultime dichiarazioni di Aurelio De Laurentiis, ai microfoni dell'emittente radiofonica napoletana, Radio Punto Nuovo, evidenziando: "C'è poco da disapprovare, è Aurelio. Dispensa stima a chiunque, da Ancelotti, Sarri, Juventus e Agnelli. Ogni tanto fa la sviolinata su Napoli, ma lui vive a Roma. Fa dei proclami, ma non vive qui. Ho parlato con amici e tutti mi dicono che De Laurentiis pensa solo al denaro. Ferlaino era detestato, ma tutti hanno dovuto riconoscere che amava visceralmente il Napoli, da tifoso".

Poi aggiunge: "Ricordo tutti gli elenchi dei torti subiti dagli arbitri, faceva chiasso a difesa del Napoli, ha fatto degli investimenti portando Maradona e due scudetti. Nel momento del salto di qualità, De Laurentiis si tira indietro, lascia sempre il Napoli poco competitivo. L'esempio con Lotito non è per niente sbagliato, il Napoli bene o male in Europa ci va, oltre non riesce ad andare e da fastidio a qualsiasi tifoso. Quando stai sul podio e non riesci a prendere il primo posto, fa rosicare il tifoso. Questo è un anno importante e decisivo per il Napoli, dall'anno prossimo si capiranno le reali intenzioni di De Laurentiis".

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
Stangata Manchester City, Soriano attacca: "Accuse false, è politica! I tifosi siano sicuri di due cose"Milan, piove sul bagnato: Pioli perde due calciatori in vista della Fiorentina. Il comunicato del club
Dalla Spagna: "Barcellona nella bufera, possibili dimissioni di Bartomeu". Intanto Messi, Piquè e...Ceccarini: "Mertens non ha accordi con altre squadre, la volontà del Napoli. Vlahovic portento"
VIDEO - "Autogol" scatenati, Allegri e Sarri come Morgan e Bugo a Sanremo. Intanto all'Inter...Nicolodi: "Emre Can scomodo. Draxler? L'ho visto per la prima volta e sono impazzito, era clamoroso"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.