Caso Parmalat, Laguardia: "Amauri credeva di essere del Napoli, e non di proprietà  del Parma"


Redazione
Interviste
9 FEB 2010 ORE 13:10

Continuano le indagini ambito dell'inchiesta che sta seguendo il giro di denaro che legava la Parmalat al club ducale.

Non sono in programma interrogatori a breve per gli ex giocatori del Parma di Calisto Tanzi nell'ambito dell'inchiesta che sta seguendo il giro di denaro che legava la Parmalat al club ducale. Gli accertamenti appaiono molto difficili anche perchè gli stessi calciatori sentiti sinora (Crespo e Amauri) affermano di sapere molto poco della loro stessa carriera.

"Amauri - spiega il procuratore Gerardo Laguardia - ha dichiarato di non aver neppure saputo di essere di proprietà  del Parma. Era convinto che il suo cartellino fosse del Napoli". Amauri, sentito nel pomeriggio di ieri in Procura, fu acquistato dal Parma di Calisto Tanzi nel 2001 e immediatamente girato in prestito al Napoli.

Fonte: Calciomercato.com

Potrebbe interessarti
Ultimissime notizie
Juventus, è Mark Caltagirone il nuovo allenatore! Mistero sul prossimo tecnico bianconeroIl Bologna raddoppia, segna Dzemaili e non esulta. La reazione di Ancelotti dalla panchinaHysaj: "Mi aspettavo di giocare di più, ma non sono amareggiato. Sereno per quello che ho fatto"
SKY - Gli otto obiettivi di mercato del Napoli. Da Castagne ad Ilicic. Tutti i nomi in agendaDi Giovambattista rilancia: "Discussione molto accesa tra Ancelotti ed ADL! Si è arrivati quasi alle mani"Graziani scettico: "Sento strane voci: farebbe una partita ogni cinque, a cosa servirebbe al Napoli?"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.