Stai bloccando la pubblicità?
La pubblicità è il nostro unico mezzo di finanziamento: senza pubblicità non possiamo lavorare per produrre contenuti che tu puoi leggere GRATIS. Per favore, metti AreaNapoli.it in white-list. Ti ringraziamo in anticipo.

Bogdani si racconta: "Da Castellammare è iniziata la mia vita"

Scritto da Redazione in Interviste9 FEB 2012 ORE 12:18

Erano gli anni della guerra in Albania, Bogdani e sua madre, docente di storia, si rifugiarono prima a Castellammare e poi a Roma, rientrando successivamente in patria.

Nelle ultime ore di mercato il Siena aveva accarezzato il sogno del grande colpo: contratto fino a giugno 2013 per Inzaghi, emarginato dal Milan. Ma Super Pippo ha declinato l'offerta da due milioni e mezzo di euro e così la famiglia Mezzaroma ha ingaggiato Erjon Bogdani, un ex. L'albanese, 34 anni, sposato con la fotomodella salernitana Rossella Ariodante, ha una storia particolare alle spalle. Era bambino quando arrivò in Italia, accolto con altri giovanissimi connazionali da un prete di Castellammare di Stabia, don Paolo Cecere, parroco della Chiesa di Sant'Antonio di Padova. Erano gli anni della guerra in Albania, Bogdani e sua madre, docente di storia, si rifugiarono prima a Castellammare e poi a Roma, rientrando successivamente in patria. Il legame tra l'attaccante e don Paolo è rimasto forte: il sacerdote ha officiato nell'estate 2010 il matrimonio tra Erjon e Rossella. Dopo la promozione della Juve Stabia in serie B era stato ipotizzato l'arrivo di Bogdani a Castellammare per giocare nella squadra di Braglia. Ma Erjon declinò l'invito per continuare ad esibirsi su un palcoscenico di serie A, dopo il Cesena ecco il Siena.

Fonte: Il Mattino

Ti potrebbe interessare
Ultimissime notizie