Avv. Pasqualin: "I calciatori del Napoli hanno sbagliato e vi dico come andrà finire. La società..."


Redazione
Interviste
8 NOV 2019 ORE 23:09

Il noto avvocato, in passato importante agente di calciatori di grande livello, ha commentato la vicenda che tiene banco in casa Napoli.

Per parlare dei temi del momento a Maracanà, durante il pomeriggio di TMW Radio, è intervenuto il procuratore Claudio Pasqualin. Sul caso Napoli: "Cosa avrei detti ai calciatori? Gli avrei detto che dovevano andare in ritiro perché una legge di 38 anni ti definisce lavoratore subordinato e devi attenerti alle disposizioni di legge. La società può chiedere il ritiro, a meno che non sia punitivo. Negarsi al ritiro era forzato. Hanno sbagliato e i giocatori saranno sanzionati dal Collegio di disciplina".

Su Conte?

"Le parole post-Dortmund? Lui denuncia e manifesta spontaneamente, non riesce a frenarsi. Lui vuole vincere, crede che serva esternare per dare una sveglia all'ambiente. Fa effetto vedere che si lamenti di un mercato che sembrava ricco e produttivo. Invece si è reso conto che manca qualcosa. Magari doveva chiamare Marotta e dire che non poteva rimanere solo Esposito come attaccante. Vidal vuole venire via dal Barcellona e se si insiste chiedendo il prestito può arrivare. Questo credo sia il ragionamento di Conte".

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
PRIMA PAGINA CORRIERE - Ronaldo cerca una via di fuga dalla Juve. Mourinho dà spettacoloPRIMA PAGINA TUTTOSPORT - La Juve russa: bloccato Miranchuk! Grosso caso Balotelli
Corrado: "Sarri mi faceva divertire, Ancelotti no!". Le risposte di Fedele e Malfitano al giornalistaPalmeri: "Ancelotti da 4.5: il suo Napoli è inaccettabile! Maran da 9, ma il migliore è un altro"
Bucchioni: "Napoli, Inzaghi per il dopo Ancelotti. Ronaldo va via, arrivano MBappè e Pogba"Piccinini: "Immobile eccezionale, Belotti è rinato. Sul Napoli lasciatemi dire che..."
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.