Allegri annuncia: "Resto alla Juve! Regalati due gol e mezzo all'Ajax. Me ne mancavano cinque, Busquets..."

Redazione » Interviste16 APR 2019 23:55

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport dopo l'eliminazione dalla Champions League.

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport dopo l'eliminazione dalla Champions League. "Nel secondo tempo l'Ajax ha meritato nettamente il passaggio del turno. Ho poco da rimproverare ai miei. Futuro? Abbiamo tanti giovani su cui poter lavorare, ne parlavo anche col presidente Agnelli. Se ho comunicato la mia decisione su dove allenerò l'anno prossimo? Ho scelto da tempo di rimanere, insieme alla società programmerò il futuro".

Allegri ha poi aggiunto: "Per vincere la Champions devi arrivare nel modo giusto al momento giusto. Da un mese e mezzo cerchiamo di stare al meglio tra coppa e campionato. Spinazzola ha debuttato dall'inizio in coppa, avevamo situazioni di emergenza. Oggi ce ne mancavano quattro o cinque... Non dimentichiamo che il Barcellona, senza Busquets, perde le gare: quando un giocatore è straordinario, la sua assenza pesa. Il gol di De Ligt? Abbiamo solo due difensori a uomo, sono tutti a zona. E' scappato. Gli errori si pagano, i dettagli fanno al differenza. Su tre gol presi contro l'Ajax, ne abbiamo regalati due e mezzo. Un conto è che segnino loro, un conto è regalarglieli noi. Bisogna fare attenzione".

Potrebbe interessarti
Ultimissime notizie
PRIMA PAGINA CORRIERE - Poveri noi, eliminato anche il Napoli. Insigne esce tra i fischiPRIMA PAGINA TUTTOSPORT - Il cuore non basta, Napoli KO a testa alta. Dybala-Icardi, affare per dueFOTO - "Gunnorrah", l'Arsenal prende in giro i napoletani! Tweet di scherno del club inglese
Adani: "La Juve è la squadra con più tifosi in Italia, l'analisi va fatta bene. Pure in Alaska hanno visto..."Non solo l'eliminazione, altra tegola per il Napoli. Maksimovic si è infortunato: la situazioneCompagnoni: "Torreira meno superbo, Kolasinac ha arato il San Paolo. Napoli, i conti non tornano"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.