Caso Bakayoko, Lazio condannata per razzismo: la decisione del Giudice Sportivo, Curva Nord chiusa


Redazione
Coppe
29 APR 2019 ORE 18:12

Lazio obbligata a disputare una gara con la curva priva di spettatori, ma l'esecuzione di tale sanzione è sospesa per un periodo di un anno con la condizionale.

Il razzismo dei tifosi laziali contro Bakayoko nella semifinale di Coppa Italia è diventato internazionale, con il richiesto intervento della FIFA.  Come si apprende dal comunicato del Giudice Sportivo, a seguito di "ripetuti cori di espressione di discriminazione razziale nei confronti dei calciatori del Milan Kessie e, in particolare, Bakayoko" da parte dei tifosi biancocelesti in Milan-Lazio, la Lazio sarà obbligata a disputare una gara con la curva priva di spettatori, disponendo che l'esecuzione di tale sanzione sia sospesa per un periodo di un anno con la condizionale.

Il comunicato specifica inoltre che "i ripetuti cori di discriminazione sono stati percepiti da tutti e tre i collaboratori della Procura".

Potrebbe interessarti
Ultimissime notizie
Criscitiello: "Napoli, sono ore caldissime: a breve gli annunci? Inter: Lukaku e addio a Naindggolan"IL MATTINO - Allan-Napoli, rinnovo con aumento dell'ingaggio: cifre e dettagli. Il Psg si defilaIl Manchester City chiarisce la propria posizione su Koulibaly: "Nessuna offerta, non ci interessa"
IL MATTINO - Manolas è ad un passo dal Napoli, Diawara alla Roma. Veretout può sbloccare la doppia operazionePedullà: "Napoli, due nomi caldissimi! Lozano se parte un attaccante. Cavani: futuro deciso"CORRIERE - James Rodriguez ha avvisato il Real: vuole solo il Napoli! Costerà cento milioni
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.