Allegri, spettatore triste del circo "Ajax". Ricordate cosa disse a Sarri per colpire il suo Napoli?

Redazione » Coppe17 APR 2019 16:26

L'Ajax ha dato una lezione di calcio all'impolverato Max, figlio di un datato pallone italiano all'insegna del catenaccio, del contropiede e della fiammata del campione.

Ricordate quando Allegri, allenatore della Juventus, nel lanciare una frecciata a Sarri (all'epoca allenatore del Napoli) disse: "Sono contento di quelli che fanno il calcio spettacolo, per me lo spettacolo lo si va a vedere al circo"? Uno scivolone che resterà nella storia perchè pieno di livore nei riguardi di un collega che evidentemente riesce a fare ciò che a lui non riesce: far giocare bene le proprie squadre.

Massimiliano Allegri, nonostante abbia in rosa campioni eccezionali, punta molto poco sul collettivo e quasi tutto sulle giocate individuali. Ma senza organizzazione non si va da nessuna parte. L'Ajax ha dato una lezione di calcio all'impolverato Max, figlio di un datato pallone italiano all'insegna del catenaccio, del contropiede e della fiammata del campione. Ma non sempre può andare bene. Il circo ieri sera l'ha fatto l'Ajax con un calcio spettacolo. Lui, il caro Allegri, un triste spettatore.

Potrebbe interessarti
Ultimissime notizie
PRIMA PAGINA CORRIERE - Poveri noi, eliminato anche il Napoli. Insigne esce tra i fischiPRIMA PAGINA TUTTOSPORT - Il cuore non basta, Napoli KO a testa alta. Dybala-Icardi, affare per dueFOTO - "Gunnorrah", l'Arsenal prende in giro i napoletani! Tweet di scherno del club inglese
Adani: "La Juve è la squadra con più tifosi in Italia, l'analisi va fatta bene. Pure in Alaska hanno visto..."Non solo l'eliminazione, altra tegola per il Napoli. Maksimovic si è infortunato: la situazioneCompagnoni: "Torreira meno superbo, Kolasinac ha arato il San Paolo. Napoli, i conti non tornano"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.