Stai bloccando la pubblicità?
La pubblicità è il nostro unico mezzo di finanziamento: senza pubblicità non possiamo lavorare per produrre contenuti che tu puoi leggere GRATIS. Per favore, metti AreaNapoli.it in white-list. Ti ringraziamo in anticipo.

Napoli-Frosinone, pagelle: "Pocho" Ounas, Milik bombardiere! Sorriso Zielinski, bentornato Ghoulam

Scritto da Luca Cirillo in Campionato8 DIC 2018 ORE 17:30

Le pagelle della gara Napoli-Frosinone, gli azzurri hanno vinto per 4-0. Doppietta di Milik, molto bene Ghoulam.

Il Napoli batte i Frosinone con un pesante 4-0: ciociari mai in partita, azzurri devastanti e concentrati sin dai primi minuti. Apre le danze Zielinski con un potente e preciso diagonale. Poi è la volta di Ounas con un imprendibile bolide dalla distanza che si spegne all'incrocio. Infine la doppietta di Milik che sfrutta a dovere due assist di Ghoulam finalmente in campo dopo oltre un anno di assenza. Testa al Liverpool, la Juventus resta a +8.

Meret: 6. Un esordio soft, da spettatore non pagante. Solo un brivido nella ripresa dopo un qui pro quo con Luperto che ha “sporcato” una sua uscita. 

Hysaj: 6. Troppe imprecisioni nel cross: ad una buona spinta non abbina convinzione e qualità. Buona l’intensità anche quando taglia all’interno toccando quasi 100 palloni (95, per l’esattezza), segno che le intenzioni e la presenza sono giuste.

Koulibaly: 6. Concede al mancino Luperto il suo posto per una partita e si va a sistemare nella zona di Albiol. Gestisce bene l’uscita dalle retrovie in un match avaro di pericoli. Una buona sgambatura.

Luperto: 6,5. Trova un posto da titolare nel ruolo a lui più congeniale e il risultato è notevole. Tiene bene un pungente Pinamonti ed è quasi sempre preciso nei passaggi. Va a staccare anche di testa sui corner ed è attento nella protezione di Meret col quale non si intende in una sola circostanza.

Ghoulam: 7. Sofferenza finalmente finita. Un’assenza pesante, durata 403 lunghissimi giorni. Si rivede la catena sinistra con Hamsik a fare da raccordo con la molla Insigne. Granitico in difesa, pungente in attacco: sfiora il gol e poi serve a Milik la palla della doppietta. Impegna Sportiello dal calcio d’angolo. Bella la decisione di concedergli la fascia di capitano quando esce Hamsik e poi si va a prendere il meritato applauso della curva spunto dai compagni.

Allan: 6,5. Come una trottola concede ai compagni una soluzione in più di scarico nel giro palla.  Molto diligente anche nell’accompagnare l’azione sulla trequarti. La contesa non ha picchi rimarchevoli così è bravo anche ad abbassare i ritmi per far scorrere la lancetta in vista del match di Liverpool.

Hamsik: 6,5. Direttore d’orchestra con due bacchette sui piedi,  mette compagni e pallone in cassaforte: le sue aperture orizzontali sono poesia. Migliora a vista d’occhio anche in qualità di spaccalegna. Dal 79' Diawara: sv.

Ounas: 7.  Incanta il San Paolo con giocate di altissimo livello che ricordano quelle del Pocho Lavezzi. Va in gol con una saetta dalla distanza e distribuisce ottimi assist. Alla fine il pubblico gli concede anche la standing ovation. Dal 71' Younes: 6,5. Entra con convinzione e mette lo zampino nel secondo gol di Milik quando scambia con Ghoulam. Buone sensazioni in progressione e dribbling.

Zielinski: 6,5. Finalmente un sorriso dopo tanti minuti "disordinati" nelle precedenti apparizioni. Sblocca la partita con un sinistro imprendibile, poi si destreggia con semplicità nella distribuzione del gioco.

Insigne: 6. Mette la sua qualità nell'azione del vantaggio accorgendosi con la coda dell'occhio dell'accorrente Zielinski. Sfiora il gol su un passaggio di Ounas: Sportiello attento sul primo palo. Dal 76' Rog: sv. 

Milik: 7. Dopo la splendida rete contro l’Atalanta con una giocata da tre punti, consolida la straordinaria media minuti-gol: uno ogni 127’ tra campionato e Champions . Di testa su assist di Ghoulam dal corner e di destrezza sempre su un traversone dell’algerino: una doppietta per agganciare a quota 7 reti stagionali sia  Mertens che Insigne. Un grande score a dispetto dei criticoni. 

Ancelotti: 7. Il test non era del tutto probante, ma il Napoli ha dimostrato di avere la testa giusta dopo l'inaspettato pari con il Chievo nel precendente turno casalingo. Bene Milik e Ounas, ottima la prova di Luperto. Ora testa al Liverpool con tre notizie super in più: Meret, Ghoulam e Younes sono acquisti pazzeschi.

Ti potrebbe interessare
Ultimissime notizie