Il difficile momento di Milik, il web "non perdona": il Napoli ha bisogno anche di lui!


Luca Cirillo
Campionato
19 AGO 2019 ORE 22:26

La competizione interna serve a tutti. Coloro che ora criticano il polacco sono gli stessi che per una stagione intera gli hanno perdonato tutto.

"Voi lo vorreste Mauro Icardi a Napoli?". È questa la domanda posta su Instagram da una pagina di tifosi del Napoli. Il quesito è del tutto legittimo, sorpattutto in questa fase caldissima del calciomercato. Il punto è che tra i "like" è spuntato anche quello di Arek Milik, attuale attaccante di riferimento della formazione di Carlo Ancelotti. Il polacco dopo un po' lo ha rimosso, ma la frittata era ormai fatta con il web che, come al solito, non perdona e diffonde screenshot come se piovessero. Perchè Milik ha messo "mi piace", è difficile saperlo: i motivi potrebbero essere tanti, compreso quello che lui, come Mertens, desidera un Napoli più forte e più ricco di campioni pronti a dare una mano alla squadra per vincere qualcosa di importante.

A prescindere, quel che deve fare Milik è riversare in campo lo stesso carattere e la stessa personalità che gli hanno permesso di non abbattersi quando le ginocchia lo hanno tradito costringendolo a due stagioni praticamente ai box. Lo scorso anno ha realizzato 21 gol e può ancora crescere. Anzi, deve crescere, può fare molto di più. Sia da titolare che da co-titolare e anche partendo dalla panchina. Non è importante il grado, ma è imprescindibile l'impegno. Il Napoli ha bisogno anche di lui, al bando il possibile nervosismo per l'eventuale arrivo di altri attaccanti. La competizione interna serve a tutti, da Ancelotti allo stesso Arek. Coloro che ora criticano il polacco sono gli stessi che per un anno gli hanno perdonato anche gli errori sotto porta più evidenti. La solita ipocrisia velenosa. Il Napoli sta facendo le proprie valutazioni e in queste ultime rientra anche la volontà di rinnovare il contratto a Milik, ma a cifre giuste. L'attaccante faccia il professionista come fatto fino ad oggi e riversi in campo tutta la sua voglia di dimostrare il suo valore. Essere svogliati, superficiali, o peggio ancora demotivati per le voci di mercato, sarebbe la conferma che mentalmente non si è all'altezza di giocare in un Napoli che ha tanta voglia di crescere. La stessa che dovrebbe/deve avere Milik. 

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
La Juventus fatica contro il Verona, arriva il commento di Pistocchi: "Che mediocre La Penna"Sentite Caressa: "Adrian si è staccato il braccio contro il Napoli, non ci credo! Mamma mia..."Fedele: "Il Napoli è come un cavallo, Ancelotti ha un merito esclusivo: fa andare il trottista al galoppo"
Sarri: "Il turnover fa perdere certezze. Il Napoli era simmetrico, la Juventus è diversa"Ghoulam cuore d'oro, realizza il grande sogno di Daniele: "Dammi il numero, organizzo tutto io"Ronaldo nervoso: "Ci manca un rigore! Il gesto di Madrid? Non voglio parlarne, la gente è polemica"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.