De Laurentiis prepara con Carlo Ancelotti un Napoli rivoluzionato: solo una la cessione dolorosa?


Redazione
Calciomercato
12 FEB 2019 ORE 20:11

Con l'addio del mediano brasiliano e forse anche di Mertens in attacco, il Napoli avrebbe almeno 80 90 milioni da investire sul mercato in estate.

Aurelio De Laurentiis, all'uscita dalla Lega calcio, ha rilasciato dichiarazioni e messaggi chiari evitando di parlare del passo falso del Napoli a Firenze. E questo certifica un cambio di rotta netto rispetto a quanto accaduto con Sarri: ad Ancelotti e alla squadra quest'anno mai una critica, nemmeno dopo le eliminazioni da Champions e Coppa Italia. E questa sfumatura potrebbe essere la chiara indicazione di un lavoro che va avanti ed è destinato a protrarsi nel tempo con la costruzione del nuovo corso tecnico a partire dal rinnovamento della rosa.

Allenatore e presidente sono in sintonia e stanno preparando per l’estate la rivoluzione della squadra. Evitare polemiche è segno di maturità, sperando di chiudere un ciclo che nell’ultimo lustro ha portato un paio di coppe e ha permesso al Napoli di crescere in Italia e avere una dimensione internazionale più che dignitosa. Solo una cessione potrebbe essere dolorosa, ovvero Allan, sposo promesso del PSG. In difesa, invece, Koulibaly potrebbe restare un altro anno. Con la cessione del brasiliano in mediana e forse di Mertens in attacco, il Napoli avrebbe almeno 80 90 milioni da investire sul mercato. 

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
Funerali "Diabolik", ultrà Lazio ucciso con un colpo di pistola: cori e saluto romano, malore per la moglieSentite Anelka: "Mi vergogno dell'esperienza alla Juventus, cambiamo discorso! Avevo deciso di..."Capasso: "Napoli, sogno Rashford! Per il 10 ho un'altra idea. Buffon è tornato alla Juve anche per..."
Ziliani punge la Juventus: "Tre nomi (importanti) rischiano l'esclusione dalla Champions, complimenti!"GONFIA LA RETE - Icardi, Wanda Nara domani a Capri: il motivo ufficiale. Incontro con De Laurentiis?VIDEO - De Rossi: "Mi chiamano Tano, cioè napoletano. Nessun problema, ma sono romano"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.