Clamoroso retroscena su Higuain, Paratici confessa la verità sulla Juve: "Icardi casino incredibile"

Redazione » Calciomercato12 FEB 2019 19:15

Il direttore bianconero racconta: "Ci sono due modi per motivare la squadra: uno non si può dire e l'altro è quello di comprare Cristiano Ronaldo".

Il direttore sportivo della Juventus, Fabio Paratici, in un'intervista concessa a Veltroni e alla Gazzetta, racconta un clamoroso retroscena, anzi confessa che se non avessero puntato Cristiano Ronaldo, avrebbero mirato all’acquisto di Icardi. Gonzalo era stato ritenuto inadeguato. Paratici racconta com’è nata l’idea di acquistare il portoghese. Il primo contatto con Mendes che gli mise la pulce nell’orecchio, il secondo contatto, la riunione in cui ne parlò ad Andrea Agnelli.

In pratica la Juventus aveva già deciso di sbarazzarsi di Gonzalo Higuain. Racconta Paratici: “Noi abbiamo Higuain, che comunque andrà via”. Che tradotto significa: Higuain sarebbe andato via anche senza Ronaldo. E infatti alla prima riunione con Agnelli – e altri, ma senza Marotta – Paratici ne parla. La racconta così: “Ci sono due modi per motivare la squadra: uno non si può dire e l’altro è quello di comprare Cristiano Ronaldo”.

Poi Paratici continua: "Volevamo comprare Icardi e scatenare un casino incredibile… Ma, come è ovvio, non era questo il mio obiettivo reale. Oppure… Oppure possiamo prendere Cristiano Ronaldo. Andrea fece una smorfia ma io dissi “aspetta, fammi spiegare…”». Quindi aveva ragione Wanda Nara.

Potrebbe interessarti
Ultimissime notizie
PRIMA PAGINA CORRIERE - Zapatazo, l'Atalanta vince al San Paolo. I sei giocatori che CR7 vuole alla JuvePRIMA PAGINA TUTTOSPORT - La Juve che verrà, Chiesa e Pogba. Atalanta favolosa a NapoliScotto: "Striscione pro-Sarri esposto per un solo motivo. Nessuna polemica sul Napoli attuale"
Fedele: "Stagione non soddisfacente, società poco chiara. Ecco i tre acquisti che deve fare il Napoli"VIDEO - Chiariello: "Popolo volubile, non meritate Insigne!". Il fratello del 'Magnifico' lo applaudeFontanella: "Braccio di ferro in corso tra Ancelotti e i partenti. Insigne? Per me è già andato via"
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.