Allan preso di mira, la tensione è iniziata giovedì: pugni contro la sua auto dopo l'allenamento


Redazione
Calciomercato
10 NOV 2019 ORE 18:00

Il centrocampista brasiliano sta vivendo il momento più difficile da quando è a Napoli. La tensione è evidente, i tifosi lo hanno scaricato.

Giovedì pomeriggio, al termine dell'allenamento a porte aperte al San Paolo (riservato ai soli abbonati, c'erano circa 600 tifosi), Allan è stato uno dei calciatori più bersagliati dai presenti in quanto indicato come uno dei capi della rivolta della squadra. Il giorno dopo, poi, i ladri si sono introdotti nella sua villa di Pozzuoli anche se però non hanno rubato nulla. E la tensione è cresciuta dopo le parole su twitter della moglie del brasiliano che è esplosa sui social.

Ecco quanto sottolinea l'edizione odierna del Corriere del Mezzogiorno che sottolinea un altro brutto episodio accaduto giovedì: "La moglie del brasiliano si riferisce al fatto che proprio Allan era stato indicato come il capo della rivolta di martedì sera nello spogliatoio. Il centrocampista era stato anche attaccato duramente durante l’allenamento a porte aperte al San Paolo e quando poi era andato via aveva dovuto dribblare ragazzini che tiravano pugni contro la sua auto".

Potrebbe interessarti
 
Ultimissime notizie
PRIMA PAGINA CORRIERE - Ronaldo cerca una via di fuga dalla Juve. Mourinho dà spettacoloPRIMA PAGINA TUTTOSPORT - La Juve russa: bloccato Miranchuk! Grosso caso Balotelli
Corrado: "Sarri mi faceva divertire, Ancelotti no!". Le risposte di Fedele e Malfitano al giornalistaPalmeri: "Ancelotti da 4.5: il suo Napoli è inaccettabile! Maran da 9, ma il migliore è un altro"
Bucchioni: "Napoli, Inzaghi per il dopo Ancelotti. Ronaldo va via, arrivano MBappè e Pogba"Piccinini: "Immobile eccezionale, Belotti è rinato. Sul Napoli lasciatemi dire che..."
Questo sito usa cookie di prime e terze parti a fini statistici, tecnici e, previo tuo consenso, di profilazione, per proporti pubblicità in linea coi tuoi interessi. Leggi le informative sulla privacy e sui cookie. Cliccando "OK" o scrollando la pagina accetti l'uso dei cookie e la nostra privacy policy.