"Italia eliminata: giusta punizione per la Figc che penalizza la Juve". Pistocchi risponde

Scritto da Redazione in Varie15 NOV 2017 ORE 10:14

Il giornalista Marcello Chirico, nel suo editoriale per Calciomercato.com, si sofferma, tra le altre cose, sull'eliminazione della Nazionale dal Mondiale. Ecco un estratto: "Me la faccio andare giù questa eliminazione dal mondiale, sì, ci riesco! Il vero motivo per il quale non verserò una sola lacrima per l'esclusione da Russia 2018 è questo: ritengo sia la giusta punizione per una Federazione pessimamente gestita e che si accanisce pervicacemente contro l'unico club che sta dando lustro ad un'intera nazione, sia in termini sportivi sia in fatto di gestione amministrativa. Un maltrattamento iniziato nel 2006 e trascinatosi sino ad oggi propria da parte di Tavecchio, unico presidente che consente ad un procuratore federale di continuare a rivestire la propria carica anche dopo aver utilizzato prove inesistenti per incastrare Andrea Agnelli nella nota vicenda biglietti. Tavecchio è anche quello che difese da consigliere federale lo scudetto di cartone dell'Inter (essendone tifoso) e fa invece puntualmente oscurare quelli vinti dalla Juve ogni qual volta viene ospitata all'Allianz Stadium una partita della Nazionale, è colui che definisce "temerario" il ricorso contro la FIGC da parte di Agnelli per i danni ingiustamente subiti con Calciopoli dalla Juventus FC e che fece squalificare Conte per il calcio-scommesse quando allenava Madama, salvo poi - con coerenza cristallina - prenderlo alla guida della Nazionale e definirlo "un guerriero". Per ultimo, ha pure introdotto il VAR senza una preventiva sperimentazione ma solo, è la mia personale impressione, per cercare di penalizzare la Juventus anzichè correggere per davvero gli errori arbitrali. Per tutto questo, e altro ancora, non piango sull'eliminazione dell'Italia. da lunedì sera alle 23 mi sento svedese". Ironica la risposta di Maurizio Pistocchi su Twitter: "Iscritto all'Odg". Messaggio condito da due faccine sorridenti.

Potrebbe interessarti
Seguici su Facebook per commentare le notizie