Four Four Two, ADL tra i primi 100 uomini più influenti del calcio: è davanti a Maradona

Scritto da Redazione in Varie20 MAG 2017 ORE 13:27

Four Four Two è un portale in lingua inglese di calcio internazionale, che si occupa di questo sport in tutti i suoi aspetti, dalla tattica fino al mondo social. Nelle ultime ore ha stilato una classifica: "100 most influential people in football", ovvero la graduatoria delle cento persone più influenti nel mondo del calcio. Tanti personaggi, importanti e poco conosciuti: il “capo” di Football Manager Jacobson, Klopp, il presidente della Liga Javier Tebas e Antonio Conte. Alla posizione numero 66, Aurelio De Laurentiis.

FourFourTwo presenta così il presidente del Napoli (spiegando, ovviamente, le motivazioni della scelta): «Il Napoli correva il rischio di scomparire nel 2004, dopo il fallimento. De Laurentiis ha rifondato il club, partendo dalla terza divisione. Da allora, il progresso del club è stato fenomenale, fino a trasformare i partenopei in una delle migliori squadre di Serie A. Il presidente è esuberante, ama attaccare l’estabilishment e vede la Juve come un vero nemico. Da buon produttore cinematografico, De Laurentiis tratta il calcio come uno show».

«Dalla cessione di Higuain - si legge su IlNapolista - fino all’idea di costruire uno stadio molto più piccolo dell’attuale San Paolo, ma anche l’idea di presentare il nuovo acquisto Inler con una maschera da leone. Tutto rientra nel personaggio, ma in realtà De Laurentiis è un presidente scaltro, bravissimo a scovare giovani gioielli che poi il club può rivendere con un grande profitto. Gli ultimi arrivi sono giovani e brillanti giocatori come Arkadiusz Milik, Piotr Zielinski e Marko Rog. I tifosi del Napoli possono legittimamente sognare di vincere il primo titolo dai tempi di Diego Maradona».