Sgarbo di Ventura ad Insigne. De Rossi prende le difese del napoletano: che risposta al ct!

Scritto da Redazione in Nazionale14 NOV 2017 ORE 00:21

L'Italia, a sorpresa, non parteciperà al Mondiale per la terza volta nella sua storia. La delusione del popolo azzurro è immensa. Gian Piero Ventura, dopo il pareggio interno contro la Svezia, non ha parlato alla Rai. Lo ha fatto subito dopo e le sue dichiarazioni lasciano basiti. "Le dimissioni? Ci sono da valutare un'infinità di cose, mi confronterò con la Federazione. Non mi sono dimesso". Eppure era la prima cosa da aspettarsi dopo la figuraccia fatta. Ventura, per amore delle proprie idee, ha fatto male ad un intero popolo. Basti pensare all'esclusione di Lorenzo Insigne. Lo stesso De Rossi, come riporta SKY, chiamato dalla panchina dal ct Ventura durante Italia-Svezia si sarebbe rifiutato di entrare e avrebbe indicato Insigne dicendo: "Questa partita dobbiamo vincerla, fai entrare lui, non me". De Rossi ha poi confermato alla RAI: "Mi sono arrabbiato perchè pensavo che era più giusto che entrasse un attaccante come Insigne o El Shaarawy". Quello fatto da Ventura ad Insigne è stato uno sgarbo incredibile. Lorenzo è il migliore talento italiano e nella partita più importante non ha giocato nemmeno un minuto. Nemmeno De Rossi, indicando il talento del Napoli, è riuscito a convincere Ventura a schierarlo...

Potrebbe interessarti
Seguici su Facebook per commentare le notizie