Sacchi: "Sarri ha già vinto! Napoli-Juventus? Se sul goal di Higuain starnutivi..."

Scritto da Redazione in Interviste14 GEN 2018 ORE 09:12

L'ex allenatore del Milan, in passato anche ct della Nazionale, Arrigo Sacchi; ha rilasciato alcune dichiarazioni nel corso di un'intervista alla Gazzetta dello Sport: "Qualche giorno fa stavo vedendo una partita del Manchester City con un amico. Gli proposi: "Andiamo a farci un tè". E lui: "Ma stanno giocando". Gli spiegai: "Abbiamo già visto tante cose belle e ne vedremo delle altre dopo". Se a Napoli-Juve starnutivi sul gol di Higuain ti eri perso tutto. C'è stato poco altro".

"Non possiamo dire però che il Napoli non sia bello? No, Sarri ha portato il Napoli già nel futuro. Non ha top player eppure esprime un gran calcio di qualità e valori. La conferma sono i tanti giocatori che sono migliorati: Koulibaly, Ghoulam, Mertens, Insigne... Lo scudetto sarebbe il giusto premio alla bellezza e alla generosità. Ma il Napoli non ha le risorse della Juve che può sottrarre i 36 gol di Higuain e inserire alternative come Cuadrado. Comunque vada, Sarri ha già vinto. Altri tecnici nel futuro? Giampaolo, che contattai per primo, quando Ferrara lasciò l'Under 21 e Gasperini che ha creato una simbiosi unica con proprietà e città. E Di Francesco, che è bravissimo. Loro sì, giocano un calcio con lo spirito dei padri fondatori: coraggioso, offensivo, ottimistico. Oltre la tradizione. Come pure Oddo e De Zerbi. Ma non è facile. Alla vigilia di un Milan-Napoli mi ritrovai in un ristorante di Milano con mia moglie. C'erano anche dei giornalisti, tra i quali Brera. Uno venne al tavolo a chiedermi: "Chi marcherà Maradona? Abbiamo fatto una scommessa tra noi". Uno diceva Baresi, un altro Tassotti, un altro Galli... Mia moglie, che non segue il calcio, mi chiese: "Ma tu non giochi a zona?" Se uno non vuol capire...".

Leggi anche