Mancini: "Buttato un anno e mezzo di lavoro all'Inter". Mediaset: "Roberto può tornare in Italia!"

Scritto da Redazione in Interviste20 MAR 2017 ORE 14:56

Il tecnico Roberto Mancini non dice mai cose scontate. Nemmeno quando parla di un passato che potrebbe rappresentare ancora una ferita aperta, dopo una separazione rocambolesca. E così, quando parla della sua avventura all'Inter, regala titoli, senza tirarsi indietro. Nel corso della presentazione dell'iniziativa Panini "Calciatori per Unicef", a Roma, l'ex tecnico nerazzurro, come riporta Gazzetta.it, parla così della sua ex squadra: "Mi è dispiaciuto aver perso un anno e mezzo di lavoro faticosissimo. Fossi rimasto, mancava poco per poter duellare contro la Juve. Mi piacerebbe allenare all'estero e la Nazionale. Ora è piena di giovani interessanti: Rugani, Chiesa, Bernardeschi e Berardi. Entro quattro anni avremo una grande nazionale, forse anche prima. Juventus-Barcellona? Se i bianconeri passano, possono vincere la Champions". Intanto la redazione di Mediaset Premium mette Roberto Mancini in prima fila per la successione di Luciano Spalletti alla Roma.

Leggi anche