Insigne racconta: "Per Napoli mi farò ammazzare! Non avevamo nulla, ma io e mio padre abbiamo detto no"

Scritto da Redazione in Interviste21 MAR 2017 ORE 14:08

Attualmente impegnato con la Nazionale italiana, Lorenzo Insigne, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di RAI Sport. Ecco un estratto in cui l'attaccante azzurro svela un interessante retroscena: "Rispetto all'estate, ho fatto passi indietro sul piano economico. Non penso ai soldi, gioco per la città. Diverse società mi offrivano di più anche quando stavo nel Settore Giovanile. Le squadre straniere offrivano tanto, davano soldi anche alla famiglia e noi ne avevamo bisogno: non avevamo nulla, ma io e mio padre decidemmo insieme di non andare via perchè il mio sogno è sempre stato quello di indossare la maglia del Napoli, giocare con questi colori in Serie A e vincere qualcosa. Se questo sogno un giorno verrà infranto, non potrò farci nulla perchè non sarà dipeso solo da me. Finchè indosserò questa maglia, mi farò ammazzare per il Napoli. Se poi infrangeranno il mio sogno, ci rimarrò male ma saprò d'aver dato il massimo".

Potrebbe interessarti anche...
Ultime da SKY Sport
Seguici su Facebook per commentare le notizie