Cesari: "Arbitraggio pro Juve? Tagliavento meraviglioso: non ha il foglietto!". Biasin insorge

Scritto da Redazione in Interviste21 MAR 2017 ORE 14:30

L'ex arbitro Graziano Cesari, oggi moviolista Mediaset, ha rilasciato alcune dichiarazioni nel corso di Tiki Taka, trasmissione in onda su Italia 1. "Il giallo non dato a Pjanic? A me piace ragionare per paragoni. Guardate Milan-Genoa: al 16', Lazovic entra in scivolata, l'intervento è da giallo a vantaggio del Milan, ma l'arbitro si limita ad un richiamo". A questo punto, interviene prontamente Fabrizio Biasin, che asserisce: "Ed anche lì sbaglia! Se è fallo da ammonizione, resta fallo da ammonizione. Perchè limitarsi al richiamo? L'intervento falloso, allora, è ad interpretazione?". Ribatte Cesari: "Il regolamento ha una casistica, il regolamento prevede anche un rimprovero solenne. Informatevi prima di dire certe cose. Sembra quasi che volete trasmettere l'idea che l'arbitro sappia prima chi sono i diffidati. C'è chi lo sta dicendo, in parole belle ed eleganti; ma non è così: l'arbitro non ha il suo foglietto, non sa che Pjanic rischia di essere squalificato. Molto dipende dal clima della partita. Tagliavento ha fatto una partita meravigliosa e oggi stiamo a parlare di un giallo! Tutti i suoi provvedimenti disciplinari sono stati uniformi". Ancora Biasin: "Come il rigore vale allo stesso modo al primo minuto o al novantacinquesimo, anche il giallo deve valere sempre! Non si può far distinzione solo perchè siamo nella prima mezz'ora".

Potrebbe interessarti
Seguici su Facebook per commentare le notizie