Ag. Koulibaly: "La verità sul futuro e clausola. Napoli e PSG arbitrati come piccole"

Scritto da Redazione in Interviste21 MAR 2017 ORE 13:02

Il procuratore sportivo Bruno Satin, manager di Kalidou Koulibaly, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Si gonfia la rete, trasmissione in onda sulle frequenze di Radio CRC. "L'Inter ha buttato qualche punto. Tra poco ci sarà anche la sfida col Napoli, forse sarà a Milano per vederla. Qualche punto perso dal Napoli? La Juve non ne butta via mai nessuno, nè contro le piccole nè contro le grandi, anche quando fa fatica. Lo stile della squadra le permette di giocare indifferentemente contro qualsiasi avversario. Se vinci 3-0 sull'Empoli nel primo tempo, non puoi concludere la gara sul 3-2: bisogna chiudersi dietro e non dare la possibilità agli avversari di metterti in difficoltà. La differenza tecnica tra le due squadre è netta, è successo qualcosa di strano perchè non si è riuscito a chiudere prima la gara. Margini di miglioramento? Ci sono sempre, ma anche i limiti; nel senso che, per poter trattenere tutti i campioni e prenderne altri, servono tante cose che il Napoli non ha ancora. Penso ad esempio allo stadio nuovo che garantisca incassi maggiori ed un budget più importante. Il prossimo step deve essere questo, per restare in maniera permanente tra le top 12 europee. Kalidou è impegnato con la Nazionale, non penso che giocherà entrambe le partite e magari ne approfitterà per riposarsi. Arbitro radiato per avergli fischiato rigore contro? E' stata una decisione scandalosa, quella del direttore di gara: Koulibaly si è arrabbiato per quella scelta ingiusta che ha derubato il Senegal della qualificazione. Il fallo di mano non c'era, Koulibaly l'ha presa di ginocchio: è un problema di onestà, o forse di vista dell'arbitro ghanese che ha qualche problema. Un po' lo stesso problema dell'arbitro di Barcellona-PSG. Spesso sono gli episodi a fare la differenza. Nelle due gare tra Napoli e Real Madrid, gli azzurri, come il PSG, è stato arbitrato come una piccola squadra. Dispiace dirlo, ma è così! Rinnovo col Napoli? Già rinnovato sino al 2021. Andrà in Premier? La verità è che non me l'ha chiesto nessuno. La clausola? E' una voce, non esiste. Si tratta di informazioni private e confidenziali, non è il caso di aggiungere altro pubblicamente".

Potrebbe interessarti anche...
Ultime da SKY Sport
Seguici su Facebook per commentare le notizie