RETROSCENA - "Se non lo prendono mi dimetto! 2 anni fa meglio di Pogba, saltava come un grillo"

Scritto da Redazione in Calciomercato12 AGO 2017 ORE 17:51

Mauro Suma, giornalista vicino alle vicende di casa Milan, tocca il caso Kondogbia nel suo editoriale su tuttomercatoweb.com: "Di Kondogbia ad Appiano Gentile invece nessuna traccia. Due anni fa era meglio di Pogba e saltava come un grillo, oggi non ne può più e marca visita. Quanti intrecci attorno a lui, Roberto Mancini aveva minacciato le dimissioni se l'Inter non lo avesse strappato al Milan nel più incredibile derby mediatico di mercato come quello del 20-21 Giugno 2015 di Monte Carlo. Ottimo protagonista di un Monaco-Juventus di Champions League, Kondogbia è oggi un atleta in cerca di sè stesso, smarrito, disperso, fra la sostituzione-lampo di De Boer e l'autogol virale contro il Chelsea. E' l'emblema di quanto possa essere illusorio il mercato estivo. Chi lo acquista si dissangua, si diceva durante il triangolo Inter-Kondo-Milan di Monte Carlo, alla fine chi ne è uscito con le ossa rotte è stato soprattutto il giocatore, vittima dell'insostenibile tristezza dei suoi ultimi anni di carriera a Milano".