Lazio, il DS ricorda: "Il Napoli mi soffiò il colpo migliore. Mi brucia ancora"

Scritto da Redazione in Calciomercato13 GEN 2018 ORE 13:31

Il direttore sportivo della Lazio, Igli Tare, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di RadioSei soffermandosi, tra le altre cose, sul mercato: "Il mio rinnovo sarà una formalità. Con il presidente Lotito c'è stima e fiducia reciproca. Ho dovuto imparare tutto da solo. Non è stato facile perchè non avevo esperienza e soprattutto nessuno credeva in me. Il merito è di Lotito che ha visto più lungo degli altri affidandomi questo ruolo. Sono state proprio le critiche quelle a farmi andare avanti".

"Il mio colpo migliore è stato sicuramente Milinkovic. Non solo perchè è uno dei talenti più forti in circolazione ma anche perchè sono riuscito a fargli mantenere la parola data all'inizio. Quello che brucia di più? Senza dubbio Cavani. In quel periodo non c'erano le condizioni "politiche" affinchè potesse passare dal Palermo alla Lazio. E andò al Napoli. Nel club azzurro ha fatto benissimo...".

Leggi anche