ESCLUSIVA - Retroscena, proposto Rico: la risposta del Napoli. I dettagli

Scritto da Gianluca Vitale in Calciomercato13 AGO 2017 ORE 20:55

Pepe Reina titolare (a prescindere dall'eventuale prolungamento) e Luigi Sepe secondo (con rinnovo): sembra essere questa, ad oggi, la strategia del Napoli per difendere i pali nella prossima stagione. Uno scenario maturato col tempo, una situazione in continua evoluzione e che potrebbe diventare definitiva da qui a breve. Un quadro articolato e a tratti imprevisto, frutto pure di occasioni mancate, piste saltate e corteggiamenti non andati a buon fine (Geronimo Rulli su tutti). Ma per il quale bisogna attendere ancora un po': prima di ogni altro passo sul mercato, infatti, c'è da aspettare il preliminare di Champions League contro il Nizza. Nel contesto generale, per dovere di cronaca, vanno inseriti anche quei calciatori proposti e "scartati", o semplicemente accantonati per una questione di "preferenze" che, in quel momento, indirizzavano lo sguardo di Cristiano Giuntoli altrove. E' il caso, ad esempio, di Sergio Rico. Secondo quanto appreso da AreaNapoli.it, l' estremo difensore del Siviglia e della Spagna è uno dei nomi suggeriti agli azzurri nelle scorse settimane. Intermediari italiani lo hanno indicato delineandone il profilo tecnico ed economico: contratto rinnovato nel 2016, ha esteso l'accordo con gli andalusi sino al 2019 (per poi prolungare nuovamente ad agosto di altri due anni) con l'inserimento di una clausola da 30 milioni di euro. Ben inferiore, per intenderci, a quella da 44 di Geronimo Rulli. Il Siviglia, dal canto suo, era disposto a trattarne la cessione per 18-20. Il giocatore, invece, per cambiare aria chiede un salario netto vicino ai 2,5 milioni a stagione: in pratica 1 in più di quanto il Napoli avrebbe assicurato a Rulli. Il quale, a differenza dell'iberico, avrebbe accettato il ruolo vice-Reina. Quanto ai partenopei, si sa, la dirigenza predilige investire maggiormente sui cartellini che sugli stipendi: troppo alto l'ingaggio a cui aspira Rico, che è stato suggerito e non cercato. Ed ha estimatori in Premier. Dopo un periodo di vacanza alle Maldive con la compagna Alba, il calciatore è rientrato in patria a luglio attendendo novità sul proprio futuro. Ma finora non ne sono arrivate. Eppure si tratta di uno dei portieri europei emergenti più appetibili ed affidabili: esperienza internazionale, grandi riflessi ed un rilancio rapido sono solo alcune delle caratteristiche di questo ragazzone di 194 cm ed appena 23 anni. Per lui sono già arrivate due offerte ufficiali: una, da 15 milioni dall'Italia e l'altra, da circa 14, da Oltremanica. In entrambi i casi, le cifre sono state ritenute troppo basse per farlo partire. Tornando al Napoli, i profili più allettanti per Giuntoli erano quelli di Alex Meret (giudicato dallo staff tecnico non pronto per la grande piazza, sebbene di grande prospettiva), Bernd Leno (sogna top club assoluti e non è detto che lasci la Germania, visto che il Bayer non vuole liberarlo), Geronimo Rulli (discorso portato avanti per settimane e poi interrotto) e Kepa Arrizabalaga (il giovanissimo talento del Bilbao gode della stima dello stesso Reina, ma ha una clausola iperbolica). Nessuno di questi, comunque, sembra poter arrivare. Non in questa stagione, almeno. In uscita, da capire ancora il futuro di Rafael: intermediari stanno cercando di contattare il ragazzo e il nuovo entourage per proporre delle soluzioni. Al momento, però, senza grossi risultati.

Potrebbe interessarti anche...
Ultime da SKY Sport
Seguici su Facebook per commentare le notizie